Napoli povero di idee, solo 0-0 con la Dinamo Kiev

Hamsik si dispera dopo il pareggio contro la Dinamo Kiev: la qualificazione si complica (foto getty)

Nella quinta giornata del gruppo B gli uomini di Sarri faticano a creare gioco, la difesa degli ucraini regge senza problemi. Il San Paolo fischia la propria squadra al termine del match. Gli azzurri restano agganciati al Benfica con 8 punti, ma la qualificazione si complica

NAPOLI-DINAMO KIEV 0-0

Il tabellino del match

Un Napoli povero di idee non va oltre lo 0-0 al San Paolo contro la Dinamo Kiev. L’assenza di Milik torna a far sentire ancora una volta il suo peso in un attacco raramente pericoloso. La quinta giornata del gruppo B si conclude con due pareggi (oltre a quello del Napoli, c’è il rocambolesco 3-3 tra Besiktas e Benfica): la situazione resta così invariata in classifica, con la squadra di Sarri agganciata al Benfica a 8 punti. La qualificazione si complica per il Napoli, che dovrà riuscire a non perdere a Lisbona contro il Benfica per passare agli ottavi (o in alternativa, sperare che la Dinamo Kiev batta il Besiktas). Il gioco del Napoli deve migliorare per ritrovare continuità: nelle ultime 5 partite, Sarri ha raccolto solo una vittoria (oltre a tre pareggi e una sconfitta).

Lo sguardo del presidente De Laurentiis in tribuna dice tutto: scuro in volto, osserva la sua squadra che nel primo tempo fatica a far male a una formazione, la Dinamo Kiev, che prima del pareggio del San Paolo aveva conquistato un solo punto (1-1 contro il Besiktas). L’azione più pericolosa arriva da uno scatto in profondità di Mertens, che prova a superare Rudko, ma il portiere ucraino è bravo a intercettare il pallone. Insigne è distratto e finisce spesso in fuorigioco. Hamsik è l’unico che prova a suonare la carica, ma la difesa della Dinamo riesce a controllare il match e a chiudere gli spazi senza faticare.

Nella ripresa Sarri inserisce Gabbiadini e dà una leggera scossa alla sua squadra. Al 50′ Hamsik sfiora la traversa con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo e ci riprova al 65′ con una botta da fuori area. Al 73′ tiro a giro dal limite di Gabbiadini, ma il risultato non cambia. Il Napoli perde ritmo, manca di aggressività e l’attacco è poco brillante. Il match termina 0-0 tra i fischi del San Paolo, contro il Benfica servirà tutto un altro Napoli.

Fonte: SkySport

Commenti