Roma, vittoria col brivido: 3-2 al Pescara

Gli uomini di Spalletti, in vantaggio per 2-0 dopo 10′ (doppietta di Dzeko) concedono il secondo tempo alla formazione di Oddo. E’ un rigore trasformato da Perotti a portare i tre punti ai giallorossi, appaiati al Milan a quota 29 punti

ROMA-PESCARA 3-2
7′ e 10′ Dzeko (R), 60′ Memushaj (P), 71′ rig. Perotti (R), 74′ Caprari

Alla fine contano i tre punti, ma che rischio. La Roma suda parecchio per domare un Pescara che dopo 10′ di gioco era già sotto per 2-0, punito due volte da Dzeko. Il momento d’oro del bosniaco passa in secondo piano di fronte a una squadra che sparisce quando sente di avere in pugno i tre punti. Un atteggiamento che rischia di compromettere il risultato, perché nella ripresa la formazione di Oddo reagisce e spaventa i padroni di casa. Il gol di Memushaj minaccia seriamente i giallorossi, spaventati da un Pescara che nel secondo tempo fa la partita. E’ un rigore di Perotti a raddrizzare le cose, ma nonostante il 3-1 gli ultimi 20′ della Roma sono di pura sofferenza. Anche perché dopo solo 3′ dalla trasformazione dal dischetto, Caprari batte Szczesny. L’assalto finale degli ospiti non ha l’esito sperato da Oddo, ma la Roma guadagna i 3 punti con la sensazione di non avere ancora tutte le carte in regola per poter tenere testa alla Juve.  

Fonte: SkySport

Commenti