Colonnese: “Venerdì sia il Napoli che l’Inter giocheranno per vincere, gli azzurri pagano gli errori in fase difensiva”

FRANCESCO COLONNESE, ex difensore di Napoli e Inter a FUORI GARA su Radio Punto Zero: “Entrambe, Inter e Napoli, vorranno vincere venerdì sera. Rispetto alle ambizioni iniziali gli azzurri stanno faticando. Quest’anno è cambiato tutto perché nel calcio le stagioni cambiano in breve tempo, è sempre difficile ripetere le cose passate. L’alchimia del Napoli è cambiata senza Higuain: il gioco resta notevole ma l’incisività in zona gol è inferiore. Gabbiadini non è una prima punta, Milik sì. Il polacco si era inserito benissimo, faceva tante reti e il Napoli vinceva. Dopo il suo infortunio è cambiato tutto. Gli azzurri stanno pagando troppi errori in fase difensiva. Albiol è il termometro della difesa del Napoli, è fondamentale perché ha tempi di gioco, da lui parte ogni consiglio e responsabilità verso i compagni. Koulibaly si completa a meraviglia ed incide al massimo soprattutto quando ha lo spagnolo al suo fianco. A gennaio comprerei un solo attaccante senza cedere Gabbiadini, ma schierandolo in un ruolo differente, magari da esterno. Il giocatore ideale poteva essere Immobile, sarebbe stato perfetto per il 4-3-3 di Sarri. Ora mi piace molto Kalinic della Fiorentina. Maksimovic gioca poco perché non è abituato ancora alla difesa a quattro. Il Napoli doveva prevederlo, il serbo sta pagando il periodo d’adattamento. Inoltre non sottovaluterei Tonelli, un centrale molto valido. Ho visto l’Inter contro la Fiorentina, i nerazzurri possono migliorare in pochissimo tempo perché prima era un disastro. Pioli è l’allenatore adatto per ripartire ma i calciatori dovranno assumersi le proprie responsabilità. L’Inter non merita una posizione simile di classifica ma deve lottare per i primi tre posti e in questo senso lo scontro diretto di venerdì sarà fondamentale”.

 

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!