Ramos, tatuaggio pazzo: la carriera sulla mano

I tatuaggi sulla mano di Sergio Ramos (foto da Instagram)

La carriera sportiva di Sergio Ramos in… numeri. Precisamente quattro, come quattro sono le dita della mano su cui se li è tatuati, pollice escluso. Quando lo spagnolo segna, tende a mettere in primissimo piano proprio la sua mano, suscitando la curiosità di molti spettatori. “Cos’avrà scritto? Che significano quei numeri?”. E recentemente il difensore del Real Madrid ha volutamente postato l’oggetto della discussione in Instagram chiedendo ai propri followers: “Sapete a cosa si riferiscono?”.

Il significato – Ci ha pensato il quotidiano spagnolo Marca a svelare l’arcano. Il 35 e il 32 sono i suoi due primi numeri di maglia indossati nel Siviglia, la sua prima squadra, quella che per prima lo ha lanciato nel calcio che conta. Il 19 è il numero con la quale ha debuttato in Nazionale spagnola. Mentre il 90+ è in ricordo del famosissimo gol segnato all’Atletico Madrid nella finale di Champions di Lisbona del maggio 2014, che è valso La Décima. Per la gioia di Carlo Ancelotti.

Sergio, mr. noventayramos – E non è un caso che in Spagna il difensore del Real sia ormai conosciuto da tutti come Sergio ‘NoventayRamos’, quello dai gol decisivi e rigorosamente all’ultimo respiro. Dopo la testata in Champions contro la squadra del Cholo eccone altri, decisamente più recenti perché il capitano dei blancos avrà anche perso qualche pelo ma sicuramente non il vizietto: gol del pareggio nell’ultimo clásico al Camp Nou e rete della vittoria in casa nell’ultimo turno di Liga contro il Depor, quando nessuno più ci credeva. Il prossimo obiettivo di Sergio Ramos? Ovviamente un nuovo trofeo con il Real Madrid, perché lui ragiona da capitano: il Mondiale per club. E se poi dovesse arrivare con un altro gol dei suoi al 90+ allora… il tatuaggio ci sarebbe già. Previdente.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 165 volte