Napoli-Sampdoria, Il disagio dei tifosi nel post gara :” Metrò chiusa e primo pullman utile dopo la mezzanotte”.

La vittoria del Napoli contro la Sampdoria, nella gelida notte di sabato 7 gennaio, ha lasciato parecchi strascichi polemici, sia per questioni di campo (l’espulsione di Silvestre), sia per fatti extra calcistici. Ci riferiamo alle proteste arrivate in redazione da parte di parecchi tifosi azzurri, che si lamentano della totale assenza di mezzi pubblici nei post gara serali in cui il Napoli è impegnato, soprattutto dopo l’anticipo di campionato contro la Sampdoria . Ad esempio Maurizio, supporter azzurro, ci scrive :” Guardate, ieri sera è stato davvero il colmo, per evitare di prendere un taxi in zona stadio, farmi 4 ore di traffico e pagarlo un capitale, ho deciso di andarlo a prendere al Corso Vittorio Emanuele, arrivandoci a piedi da Fuorigrotta, e Dio solo sa quanti chilometri io abbia fatto”. E poi Maurizio rincara la dose :” E’ assurdo che il primo pullman utile passasse dopo la mezzanotte mentre la metrò aveva chiuso alle 22:30 (prima che terminasse il match del San Paolo) e questo si ripete in tutte le gare casalinghe in notturna degli azzurri”. Certo, per come la descrivono i tifosi, sembra davvero tutt’altro che funzionale la rete di trasporti pubblici partenopea nella zona stadio, in concomitanza con i match serali degli uomini di Sarri, e chi non utilizza mezzi propri per raggiungere il San Paolo sembra debba affidarsi alla fortuna o alle proprie gambe per rientrare a casa. Siamo sicuri che l’amministrazione comunale accoglierà il grido dei tifosi e renderà più funzionale la rete dei trasporti pubblici nei post gara serali  al San Paolo, anche perché di un “Piazzale Tecchio Liberato” (dai mezzi pubblici) proprio non se ne sente il bisogno.

Commenti

Questo articolo è stato letto 1020 volte