Donadoni: “Ce la possiamo giocare con tutti”

Roberto Donadoni, allenatore del Bologna (getty)

Il Bologna vince e consolida la sua posizione in classifica. L’1-0 di Crotone risultato fondamentale per tenere ancora più lontana la zona retrocessione: allo Scida decide il gol di Blerim Dzemaili. Soddisfatto a fine gara Roberto Donadoni, che ha parlato così ai microfoni di Sky Sport.

Dzemaili letale – “Sono soddisfatto soprattutto del secondo tempo. Eravamo rispetto al primo tempo più aggressivi, abbiamo provato anche a raddoppiare dopo il gol. Dzemaili quando tira da quelle distanze è letale, dobbiamo fare meglio con gli altri. Il nostro campionato rimane lo stesso, ogni domenica possiamo fare 3 punti, guadagnare posizioni. Possiamo giocarcela con tutti alla pari, i punti in palio ci devono far ragionare in maniera diversa”.

Infortunati – “Purtroppo si sono infortunati due giocatori – ha continuato Donadoni – è stato un po’ un handicap, ma chi è entrato ha fatto bene; chi subentra deve aver voglia di dimostrare il suo valore. Viviani a volte è troppo lezioso, deve essere più veloce a girar la palla: sono i piccoli difetti su cui bisogna migliorare. Destro oggi ha avuto 3 palle importanti, ma ha avuto lo spirito giusto che per me è fondamentale”.

Mercato – “Come ho detto anche in conferenza, per il mercato dipende dalle uscite, conosciamo il budget, mi piacerebbe avere giocatori importanti… chi non lo vorrebbe! Verso la fine del mercato ci sono operazioni di solito, ma mi piace lavorare e tirar fuori il meglio da quello che ho. Sappiamo i reparti dove si può crescere”, ha concluso l’allenatore rossoblu.  

Fonte: SkySport

Commenti