Chievo, Birsa: “Non ho dormito per la sconfitta”

Valter Birsa, trequartista del Chievo (Getty)

Quattro sconfitte consecutive per i gialloblù, ora la Lazio all’Olimpico per invertire il trend negativo. Così lo sloveno in sala stampa, determinato a portare a casa i tre punti: “Andremo a Roma a fare la nostra partita, proprio come abbiamo fatto contro la Fiorentina. E speriamo bene”

Bella stagione per Birsa, protagonsita con gol&assist. Il Chievo, reduce da quattro sconfitte consecutive, ne resta dipendente. E Maran se lo coccola. Cina? No, resta in Italia. E parla così in conferenza stampa prima della partita con la Lazio. Discorso da leader, da chi è abituato a non mollare: “Quanto pesa il calendario sul trend negativo? Alcune partite abbiamo reso meno del previsto, in più gli errori in questo periodo li paghiamo subito. La riprova è quanto visto contro la Fiorentina. L’infermeria piena non ci aiuta”. Ottimismo però, Birsa guarda avanti e non si abbatte: “Dobbiamo comunque ripartire dalla gara con i viola per riprendere il nostro cammino. Il 3-0 contro la Fiorentina non mi ha fatto dormire la notte perché abbiamo giocato bene ma non siamo riusciti a portare a casa nulla. Neanche un punto”. Tappa a Roma: “Adesso dobbiamo pensare solo alla Lazio, un’altra rivale di alto livello. I biancocelesti per nostra sfortuna sono una squadra in forma, che sta facendo molto bene. Noi però a Roma andremo a fare la nostra gara, proprio come abbiamo fatto contro la Fiorentina. Vogliamo ripeterci in questo senso, magari con un ulteriore miglioramento. E un pizzico di fortuna”.

Maran: “Mercato? Ci pensa la società” – Dopo la sconfitta con la Fiorentina per 3-0, l’allenatore gialloblù Rolando Maran ha commentato così su Sky Sport, tra campo e mercato: “Castro? Queste cose le segue la società, stasera dovevamo stare attenti numericamente. Qualcuno aveva la febbre, altri erano acciaccati. Siamo in pochi. Altri aspetti li segue il club, spero che i miei giocatori rimangano perché mi stanno dando garanzie. Siamo in emergenza. Pellissier? Sergio non esce per niente, l’ho visto allenarsi con infortuni e stiramenti. Se è uscito dal campo non riusciva ad andare avanti, questo è sicuro”. Continua Maran, contento dei suoi: “Esistono sconfitte e sconfitte, questa ci fa sentire un po’ più forti. Ho visto l’intensità, l’atteggiamento della squadra che siamo, purtroppo il risultato non ci ha premiato.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 109 volte