Lazio, Patric può giocare: ancora out Kishna

Prove tattiche per Inzaghi, Djordjevic confermato dal primo minuto. Ancora fuori l’esterno olandese, mentre il serbo ha recuperato e ci sarà. Parla anche Elez, in prestito al Rjieka “Non penso ai biancocelesti, a cosa potrà accadere”

Un solo obiettivo in casa Lazio: rialzare la testa. Subito, senza scuse. Dimenticando la brutta sconfitta con la Juve per 2-0. Inzaghi ha già le idee chiare su chi schierare sabato alle 18. Immobile non ci sarà, spazio a Djordjevic dal primo minuto. Occasione importante per lui. Esterni? Felipe Anderson e Lulic (tornato dopo la squalifica). Un avvertimento in sala stampa: “Non siamo più gli stessi di prima, dobbiamo ritrovare lo spirito di Auronzo”. Inzaghino se n’è accorto e corre ai ripari, col Chievo si va verso il solito 4-3-3. Marchetti tra i pali, poi due ballottaggi in difesa: Patric o Basta sulla fascia destra (il serbo ha recuperato dall’affaticamento muscolare), Wallace o Wesley Hoedt accanto a de Vrij. C’è ancora tempo. In mezzo, infine, il solito terzetto: Parolo, Biglia e Milinkovic. Tra gli assenti c’è Kishna, out per un problema al polpaccio. Il centravanti di scorta sarà Alessandro Rossi, dovrebbe essere convocato nonostante l’allenamento differenziato svolto in mattinata: sabato scorso, infatti, il classe ’97 ha rimediato una distorsione alla caviglia durante il match con la Primavera.

Birsa avverte la Lazio – Così il trequartista sloveno in conferenza stampa, molto determinato: “Adesso dobbiamo pensare solo alla Lazio, un’altra rivale di alto livello. I biancocelesti per nostra sfortuna sono una squadra in forma, che sta facendo molto bene. Noi però a Roma andremo a fare la nostra gara, proprio come abbiamo fatto contro la Fiorentina. Vogliamo ripeterci in questo senso, magari con un ulteriore miglioramento. E un pizzico di fortuna”.

Elez, chi si ri…sente – Nessuna presenza in prima squadra con la Lazio, solo prestiti. Josif Elez, ve lo ricordate? Centrale difensivo del ’95, campione d’Italia con la Primavera. Oggi gioca nel Rjieka (Serie A crotata, la squadra della città di Fiume), ma si era parlato di un suo trasferimento al Torino. Tutto smentito: “Ho letto questa notizia sui portali italiani, ma non mi ha disturbato in alcun modo perché faccio parte di questa squadra fino a giugno. Per quanto mi riguarda non ho ricevuto nessuna offerta dal Torino, quindi non si può dire se c’è qualcosa di concreto o meno”. Elez è in prestito al Rijeka, non pensa al futuro: a giugno però il club croato potrebbe chiedere il cartellino del giocatore: “Non penso alla Lazio e a quello che potrebbe succedere. Io mi alleno, gioco e rimango concentrato, qualsiasi cosa accada”.

Fonte: SkySport

Commenti