Juventus, Dybala pronto alla stretta di mano: ma con Marotta…

Juventus, Dybala pronto alla stretta di mano: ma con Marotta...Paulo Dybala (agf) TORINO – Qua la mano. Il “cinque” rifiutato da Dybala ad Allegri domenica al Mapei Stadium all’atto della sostituzione, la quarta “subìta” dall’argentino nelle ultime sei partite, si trasformerà in questi giorni in una stretta del e all’ad bianconero Marotta, per sancire l’atteso rinnovo fino al 2021 con ingaggio da big. La Juventus, ormai ai dettagli con l’agente Pierpaolo Triulzi, che oggi rientrerà in Sudamerica, assicura che non c’è alcun caso-Dybala. O meglio, la vicenda si è chiusa in un amen, con il tweet “tutti insieme” pubblicato dalla stessa Joya dopo il “fattaccio” al 77′ di Sassuolo-Juve. E con le dichiarazioni distensive di Allegri: “Paulo si è arrabbiato? Dev’esserlo ancora di più: fa parte del gioco. L’importante è salutare il compagno che entra”, ha commentato il tecnico, esperto nel minimizzare. Dopo avere sbancato la non più per lui fatal Sassuolo, con tanto di fuga a +4 dalla Roma e con la trasferta di Crotone da recuperare, Allegri ha regalato un giorno e mezzo di riposo-premio ai suoi, attesi martedì pomeriggio a Vinovo per iniziare a preparare il posticipo del prossimo turno, Juve-Inter, la sfida tra le due squadre più in forma del torneo. Il tecnico ha un debole per il nuovo 4-2-3-1, come dimostrano le appena tre sostituzioni somministrate nelle ultime due uscite dei suoi, ma per il match contro i cari nemici nerazzurri ha annunciato un possibile ritorno all’antica, più al 4-3-2-1 che al 3-5-2, con il probabile recupero di Marchisio in cabina di regia. 
 
VIDEO LA SINTESI DI SASSUOLO-JUVENTUS

502 PUNTI IN 5 ANNI E MEZZO: LA UEFA CELEBRA I BIANCONERI – Un indizio è un indizio, due sono una coincidenza, ma tre fanno una prova. Non ci vuole Agatha Christie per capire che il 4-2-3-1 sarà l’abito che, salvo sorprese, la Signora indosserà anche negli ottavi di Champions League contro il Porto. A proposito, stamani in pochissime ore i tifosi bianconeri hanno polverizzato i biglietti che non erano stati acquistati in fase di prelazione, facendo registrare un inevitabile “sold out” per il ritorno in programma il 14 marzo allo Stadium (l’andata il 22 febbraio al do Dragão).  La terza vittoria con il nuovo vestito tattico ottenuta ieri a Sassuolo è stata festeggiata da molti bianconeri al party organizzato all’Hotel Melia di Milano per i 43 anni del fashion designer Alessandro Martorana. Le celebrazioni sono proseguite sul sito della Uefa l, che ha pubblicato uno studio per evidenziare come i bianconeri nelle ultime cinque stagioni e mezza abbiano totalizzato quasi 100 punti in più del Napoli prima inseguitrice: una distanza siderale. Per i pentacampioni d’Italia 502 punti in 211 partite per (media 2,38), frutto di 155 vittorie e 37 pareggi, 407 punti per i partenopei (media 1,92), 400 per la Roma (media 1,88), 355 per il Milan (media 1,68), 343 per la Fiorentina (media 1,61), 342 per la Lazio (media 1,61) e 336 per l’Inter (media 1,58).
 
LA JUVE D’ATTACCO SEGNA PIU’ IN FRETTA E DIFENDE MEGLIO – La Juve viaggia a velocità doppia (non solo alla biglietteria dello Stadium…) come dimostrano le ultime tre partite contro Lazio, Milan e Sassuolo chiuse nel breve giro di 25′. E’ una squadra da “sveltine”: il 15° gol di Higuain, l’8° nelle ultime sei giornate, è il 10° centro fatto dai bianconeri nel primo quarto d’ora di gioco di questa Serie A, ma sono da record anche i 21 gol messi a segno nei primi tempi. La sensazione è che i bianconeri abbiano davvero svoltato. Il nuovo sistema ha rivoluzionato un gruppo che a detta di Allegri era “troppo conservatore”, esaltando il gioco offensivo e lo spirito di sacrificio e blindando la porta, se è vero che nelle ultime tre uscite i bianconeri non hanno subìto più di tre o quattro tentativi di scasso, come ha sottolineato ieri un compiaciuto Allegri. Paradossalmente (o no?) da quando la Juve ha aggiunto giocatori offensivi segna quanto prima (2 gol in media a partita), ma subisce quasi un terzo di reti in meno (0,3 gol a partita contro 0,8).
 
 

juventus

serie A
Protagonisti:
paulo dybala

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 398 volte