Milan, tra closing e rinnovi: inizia la fase decisiva

Milan, tra closing e rinnovi: inizia la fase decisivaGianluigi Donnarumma (agf) MILANO – Dopo aver definito il cerimoniale per il “closing” – firma della cessione venerdì 3 marzo giorno dell’assemblea che dovrà nominare i nuovi organi sociali e conferenza stampa sabato 4 prima della partita con il Chievo a San Siro – iniziano a delinearsi i primi passi della futura dirigenza in società.
 
ALTRI INGRESSI DOPO IL CLOSING – Lunedì 6 Marco Fassone sarà a Roma per partecipare, in rappresentanza del Milan, all’assemblea federale chiamata a eleggere il nuovo presidente Figc tra Carlo Tavecchio e Andrea Abodi. All’indomani, martedì 7, ingresso a Casa Milan del nuovo ad che comincerà così a incontrare il resto del management rossonero e i dipendenti. Al momento gli unici due nuovi ingressi previsti sono quelli di Fassone e di Massimiliano Mirabelli con il ruolo di ds: l’ex capo osservatori dell’Inter seguirà domani il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League tra Fiorentina e Borussia Moenchengladbach. Eventuali altri innesti dirigenziali saranno presi in considerazione da Fassone dopo il “closing”.
 
QUESTIONE RINNOVI – Il neo ad e Mirabelli saranno chiamati subito ad affrontare il nodo dei rinnovi contrattuali, prima ancora di cimentarsi con i colpi del mercato estivo per i  quali si continua a parlare di un ricco budget. Oltre alla questione del primo contratto da professionista di Donnarumma, sarà affrontata dopo il “closing” quella del rinnovo di Suso in scadenza nel 2019. Un orizzonte non così lontano per un giocatore ancora giovane (23 anni) che sta facendo bene. Al momento non si può parlare di un accordo di massima proprio perché questi passi concreti saranno effettuati dopo il “closing”. Per la nuova dirigenza c’è l’ostacolo di discutere questi affari con entourage che finora hanno trattato con Adriano Galliani. Quindi è necessario intavolare nuovi rapporti.
 
NON SOLO YONGHONG E HAN – In occasione dell’assemblea del 3 marzo, della firma della cessione del 99.93% del Milan e della conferenza stampa del giorno dopo, arriverà a Milano una delegazione dei compratori cinesi. Non ci saranno solo Yonghong Li e Han Li, unici due volti finora apparsi sulla scena (anche se in modo assolutamente fuggevole). Sono attesi altri rappresentanti di Sino Europe Sports che saranno in tribuna sabato 4 a San Siro per la partita con il Chievo. Impossibile rinviare oltre ulteriori informazioni necessarie per chiarire chi effettivamente compone il fondo che sta per comprare il Milan. 
milan ac

serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti