Corbo: “Ognuno gestisce il proprio giornale come gli pare ma sinceramente per quanto riguarda Senaldi…”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Antonio Corbo, giornalista:

Ho ascoltato con un sorriso le parole di Senaldi, ognuno fa il giornale come gli pare, ma noi di Repubblica abbiamo raccontato Napoli sempre con grande serietà. Il nord ha problemi più grandi degli infermieri assenteisti, le basi operative più importanti della ndrangheta sono in Piemonte per cui non credo osi debba dividere l’Italia in nord e sud e non condivido la prima pagina di Libero. Oltretutto, nella questione Juve-Napoli, il Napoli è stato penalizzato e tutti hanno riconosciuto che c’era il rigore su Albiol, non fischiato e addirittura l’azione si è capovolta e il signor Valeri ha concesso rigore alla Juventus. Se il Napoli ha preso Maradona, lo ha fatto con i soldi in prestito dalle banche ed ha onorato il debito fino all’ultima lira. Il Napoli può comprare chi vuole perché ha un bilancio in attivo, le milanesi invece hanno chiesto il pronto soccorso e quindi si possono dire pro e contro di ogni cosa. Oggi su tutte le prime pagine campeggia il nome del padre dell’ex premier per cui ci sono problemi di grande attualità che meritano di essere discusse. Mi farebbe piacere che il direttore di Libero riesca a ritagliarsi un po’ di tempo per venire a Napoli anche perché non sono tutti pazzi quelli che trascorrono le loro vacanze a Napoli”. 

Notizia pervenuta tramite la redazione di crc radio e di cui non si si assume alcuna responsabilità

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!