Cagliari, Rastelli: “Reazione da uomini”

Massimo Rastelli, allenatore del Cagliari (Getty)

Nonostante la sconfitta arrivata proprio allo scadere, c’è tanta soddisfazione nelle parole dell’allenatore del Cagliari Massimo Rastelli: “Se avessimo vinto non avremmo rubato nulla. In campo c’è stato il giusto spirito”

Una beffa arrivata proprio nel finale, il colpo di testa di Kalinic a regalare alla Fiorentina tre punti, condannando il Cagliari ad una nuova sconfitta lontano dal Sant’Elia. “E’ stata un’ottima prestazione da parte nostra, se avessimo vinto credo che non avremmo rubato nulla. Abbiamo limitato un reparto offensivo ricco di talenti come quello dello Fiorentina; solo nella parte centrale del primo tempo c’è stato troppo spazio per i viola, ma è stato bravissimo Rafael. Siamo riusciti a ripartire bene, creando un paio di situazioni importanti e altre cinque o sei occasioni potenziali, difettando soltanto nella scelta migliore al momento dell’ultimo passaggio. È mancato soltanto il guizzo. Nella ripresa la Fiorentina ha continuato ad attaccare, ma senza costruire grandissime occasioni. Noi invece abbiamo avuto tre palle importanti: il tiro di Borriello alzato in angolo da Tatarusanu, il palo di Sau, il contropiede di Barella. Accettiamo il verdetto del campo e ripartiamo con rinnovato entusiasmo e fiducia. Mancano ancora dieci partite alla fine del campionato, dobbiamo cercare di fare il meglio possibile”, il commento dell’allenatore del Cagliari Massimo Rastelli dopo la sconfitta del Franchi.

Reazione Cagliari – Nuova sconfitta, ma grande prestazione dopo il pesante ko rimediato nello scorso turno contro l’Inter. Massimo Rastelli è soddisfatto dalla reazione del suo Cagliari: “Non avevo dubbi al riguardo. Gli uomini si vedono nei momenti di difficoltà, quando si cade bisogna avere la forza di rialzarsi. Contro l’Inter avevamo giocato un ottimo primo tempo contro una squadra che oggi ha dato sette gol all’Atalanta: vuol dire che sta attraversando un momento di particolare grazia. Volevamo dimostrare che la pesante sconfitta era figlia di una tenuta mentale”, le parole dell’allenatore del Cagliari. Che poi pensa già alla prossima gara di campionato contro la Lazio: “Un’altra grandissima squadra. Continuiamo a lavorare, non dobbiamo accontentarci né perdere in motivazioni. Lo spirito deve essere quello di oggi: contro una squadra forte come la Fiorentina abbiamo giocato alla grande”, ha concluso Rastelli.

Fonte: SkySport

Commenti