Gli interventi di Stefano Barigelli, Sebino Nela, Luciano Marangon e Ciro Venerato a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Stefano Barigelli, condirettore del Corriere dello Sport

“Il Napoli sta molto meglio della Roma, sia dal punto di vista psicologico perché sta rimontando che dal punto di vista fisico. La Roma sta vivendo un momento particolare, è fuori dalle coppe, il derby perso ha lasciato il segno e la vedo meno brillante di quanto fosse qualche settimana fa per cui in questo momento storico il Napoli è leggermente favorito per il secondo posto. Poi, parliamo di due grandi squadre e quindi immagino che gli episodi saranno determinanti. 

Spalletti in questi ultimi mesi ha creato un tormentone, ma l’ho visto meno determinato nell’affermazione del teorema secondo cui se non vince va via e farebbe bene a sciogliere questa riserva. Il Napoli ha invece una certezza: Sarri e a parte qualche giudizio critico di De Laurentiis, ha fatto molto bene e il suo lavoro è riconosciuto unanimemente da tutti”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Sebino Nela, ex calciatore di Napoli e Roma

“La Roma ha qualche problema a livello mentale per come approccia alle partite e anche dal punto di vista tecnico e tattico, mi pare che le cose non vadano bene. Nelle prossime partite il Napoli è leggermente favorito visto che la Roma affronterà la Lazio, il Milan e la Juventus. Svanita la coppa Italia e la competizione europea, i punti di distacco dalla Juventus sono difficilmente recuperabili, anzi la Roma dovrà fare attenzione a non farsi rimontare dal Napoli. 

Gli allenatori sono come i giocatori e quindi dei dipendenti e sono più di due mesi che Spalletti parla del suo futuro e la società dovrebbe intervenite perché la squadra deve essere lasciata tranquilla ora che ci sono gli obiettivi da perseguire. La società nell’arco di una stagione ha il suo peso e la Roma dovrebbe essere più ferma e utilizzare una comunicazione diversa”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Luciano Marangon, ex calciatore

“Era già difficile prima sottrarre lo scudetto alla Juventus, ma dopo l’ultima giornata a Pescara ha dimostrato che in Italia è ancora la squadra più attrezzata. 

Il Napoli deve fare attenzione a non avere cali di tensioni contro il Sassuolo, ma non credo che ciò possa accadere perché adesso la squadra azzurra ha capito che deve essere sempre concentrata a prescindere dall’avversario perché è semplice avere stimoli quando si affronta una big, ma lo è di meno quando invece si affrontano formazioni di media-bassa classifica. Non sarà semplice a Reggio Emilia, ma il Napoli ha tutte le carte in regola per portare a casa il risultato. 

In questo momento il calendario sorride al Napoli rispetto alla Roma che dovrà affrontare la Lazio, il Milan e la Juventus e questo potrebbe essere determinante ai fini del secondo posto. Detto questo, il Napoli dovrà vincerle tutte”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciro Venerato, giornalista

“Conti piace a Napoli, Juve, Inter e altri club, il problema è economico perché la controproposta dell’Atalanta non ha fatto breccia nel cuore di De Laurentiis. I due club si risentiranno. La priorità del Napoli è prendere due terzini difensivi e un esterno offensivo, oltre ad un portiere per cui il centrocampista non rientra tra le ipotesi di mercato estivo. 

Il problema di Szczesny è lo stipendio che il calciatore vorrebbe elevato e poi c’è anche il problema che ritorna dei famosi diritti di immagine, ma Szczesny resta il preferito di Sarri e Giuntoli e sarebbe oggettivamente un grande colpo. Il Napoli a fine anno deve scegliere se puntare su un profilo come Meret e quindi un giovane che può crescere dietro Reina oppure iniziare a preparare il dopo Reina prendendo un portiere all’altezza”.

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti