Inter, ricco biennale per De Rossi. Sfogo Nagatomo: “In Italia o sei un Dio o un criminale”

Inter, ricco biennale per De Rossi. Sfogo Nagatomo: "In Italia o sei un Dio o un criminale"Daniele De Rossi (agf) MILANO – Pensiero stupendo canterebbe Patty Pravo. E, forse, è la stessa frase che fischiettano all’Inter pensando a Daniele De Rossi nel centrocampo nerazzurro. Capitan futuro è un’idea. E, parafrasando la canzone della cantante italiana, si potrebbe aggiungere che, il tentativo di portare il giallorosso a Milano, è ‘un’idea nata un poco strisciando nei dirigenti interisti. Insomma, si ‘potrebbe trattare del bisogno…’ di un leader del centrocampo, al momento assente. La strada per arrivare al nazionale italiano, al quale è stato offerto ricco biennale da Milano, è tutt’altro che semplice per il rapporto che lega la piazza di Roma e il giocatore. Dal canto suo, De Rossi ha apprezzato l’interesse del club di Suning, ma prima di qualsiasi mossa il calciatore – in scadenza di contratto – aspetterà la proposta della Roma, che resta la sua priorità. Il primo sondaggio da parte dell’Inter è andato in maniera positiva, ma le parti hanno scelto di risentirsi tra un paio di settimane.

NAGATOMO SI SFOGA – Due giorni dopo l’errore commesso nella partita contro il Napoli, il terzino dell’Inter Yuto Nagatomo risponde alla pioggia di critiche ricevute attraverso un post pubblicato sul proprio profilo Twitter in giapponese. “In Italia se fai bene sei adorato come un Dio, se sbagli vieni criticato come un criminale. Non c’è morale e rispetto per la persona”. Poi continua: “Sono qui da sette anni, sono orgoglioso di esserci con il mio duro lavoro – ha concluso – ed è tutto questo che mi dà la forza di andare avanti e guardare al futuro”. Nonostante questo gli utenti social si sono scatenati con insulti di pessimo gusto.
 
CENTO MILIONI DA BROZOVIC E PERISIC – Intanto, proseguono le voci che parlano di un futuro lontano da Milano per Marcelo Brozovic e Ivan Perisic. I media croati sottolineano come i due giocatori potrebbero portare circa 100 milioni nelle casse del club di corso Vittorio Emanuele. Cedendo il centrocampista – nel mirino di Arsenal, Tottenham, Chelsea – l’Inter potrebbe incassare 30 milioni. In più ci sarebbe da pagare la clausola di 50 milioni inserita nel contratto del calciatore. Detto di Brozovic, c’è Perisic. L’esterno entrato nei radar di Chelsea e Manchester United potrebbe far guadagnare tra i 60 e i 70 milioni. E’ questa, infatti, la cifra che Suning chiede per il calciatore.
 
THOHIR, NESSUN CASO DI CORRUZIONE – Al netto del mercato resta il clima che in casa Inter permane malinconico dopo la sconfitta contro il Napoli. La squadra dopo l’allenamento del primo di maggio si ritroverà domani per ricominciare a lavorare in vista della sfida a Marassi contro il Genoa in programma domenica. A sorridere è invece il presidente Erick Thohir. Dall’Indonesia, infatti, arriva la notizia che il numero uno dell’Inter non è coinvolto nel caso di corruzione che ha travolto il KOI (Comitato dei giochi Olimpici indonesiano). A darne notizia la polizia di Jakarta in una conferenza stampa. “Dai risultati delle indagini non vi è alcun coinvolgimento di Erick Thohir”, ha affermato il Direttore di Relazioni Pubbliche di Jakarta, il commissario di polizia Raden Prabowo Argo Yuwono.

fc inter

serie A
Protagonisti:
daniele de rossi

Fonte: Repubblica

Commenti