Lazio, ripresa in vista della Samp: out de Vrij

Stefan de Vri, difensore della Lazio (Getty)

I biancocelesti tornano a correre a Formello dopo i due giorni di riposo concessi da Inzaghi, testa alla sfida con la Sampdoria. C’è Immobile – out contro la Roma a causa di un virus intestinale – out de Vrij e Jordan Lukaku

Dopo i due giorni di riposo concessi da Inzaghi, la Lazio torna a correre al “Fersini” di Formello. Tre notizie principali dall’allenamento odierno: c’è Ciro Immobile, assente nel derby a causa di un virus intestinale dell’ultim’ora. Dopo un paio di giorni out, l’ex Torino sembra essersi ripreso dai problemi fisici e punta la Sampdoria. Immobile svolge tutta la sessione coi compagni. Le altre due, invece, non sono “buone nuove”. Assenti Stefan de Vrij e Jordan Lukaku, sostituiti nel derby a causa di leggeri affaticamenti muscolari. Oggi i due non prendono parte alla seduta di allenamento e le loro condizioni verranno valutate nei prossimi giorni. 

Protagonista inaspettato, uno di quelli che a inizio stagione, forse, neanche doveva giocare. E invece. Classica sliding doors, una delle tante della Lazio di Inzaghi. E’ il caso di Thomas Strakosha, ormai portiere titolare biancoceleste (soprattutto dopo l’infortunio al menisco di Marchetti). Intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio nel giorno “della giornata del portiere”, il numero uno albanese ha raccontato i suoi idoli e le sue ambizioni, parlando anche del derby con la Roma: “Essere qui mi fa ricordare quando ero io più piccolo e mi allenavo guardando i più grandi. Essere un idolo per loro mi rende orgoglioso e mi spinge ad andare avanti. La domanda che mi è piaciuta di più è cosa ti ha fatto innamorare del ruolo. La mia risposta è stata mio padre. Essere un portiere significa avere il piacere di volare ed essere pronto ad assumerti delle responsabilità senza mai mollare. A questi ragazzi consiglio di inseguire i proprio sogni senza mai smettere di sacrificarsi”. Sul derby: “Erano anni che non vincevamo in campionato e si vedeva che avevamo voglia. Rigore? La voglia di pararlo era tanta per tenere la mia squadra in vantaggio. Il rigore non c’era e si vedeva, ma siamo stati bravi a riprenderci il vantaggio nel secondo tempo”. Testa ai blucerchiati: “La Sampdoria è una squadra molto preparata, come dimostrato nell’ultima giornata contro il Torino. La rosa blucerchiata è composta da buoni giocatori; dovremo essere più concentrati del derby perché, se non dovessimo vincere, è come se contro la Roma non avessimo fatto nulla”.

Fonte: SkySport

Commenti