Closing Palermo: si chiude entro metà maggio

Paul Baccaglini, presidente del Palermo (lapresse)

Il pareggio di Verona ha definitivamente messo fine alla stagione del Palermo. L’1-1 del Bentegodi ha infatti condannato alla retrocessione la squadra allenata da Diego Bortoluzzi, che dovrà dunque ripartire dalla Serie B ad appena due anni dall’ultima volta. Mentre in campo si respira aria di delusione, la dirigenza rosanero è impegnata nell’importante passaggio di proprietà della società, che dovrebbe risolversi con il fatidico closing entro la fine di questa settimana. Nella nota pubblicata oggi sul sito ufficiale del club, infatti, si fa chiarezza sulla situazione: “Nell’ultimo weekend è avvenuta la visita di un dirigente di un istituto di credito londinese, incaricato dalla parte acquirente di fornire le garanzie per il closing”, si legge. “Si è concordato lo scambio ulteriore degli ultimi documenti che permetteranno alla banca di fornire le dovute garanzie necessarie al passaggio azionario e alla realizzazione del progetto di gestione per l’anno calcistico 2017/2018. Il tutto deve avvenire come convenuto entro la fine di questa corrente settimana, permettendo il passaggio di proprietà. Questo è l’impegno preciso che si è avuto dal Presidente Baccaglini e dal gruppo finanziario che sostiene l’operazione”

Il nome della società che subentrerà e rileverà il 100% delle quote del Palermo è già noto da qualche settimana: sarà la YW&F Global Limited, come annunciato ad aprile da un comunicato ufficiale di Paul Baccaglini, che a closing avvenuto resterà presidente del club. La chiusura delle operazioni ha già avuto uno slittamento, visto che la data iniziale era stata fissata per il 30 di aprile. “Ritengo sia necessario precisare lo stato delle cose per mettere a tacere chi riempie i silenzi con illazioni basate sulla propria fantasia”, ha detto qualche giorno fa lo stesso Baccaglini. “Ci sono avvocati, banchieri e tecnici che stanno lavorando intensamente per finalizzare l’operazione entro i termini stabiliti. Lo fanno nel modo in cui si svolgono gli affari seri: in silenzio e con discrezione. Nel frattempo stiamo lavorando intensamente alla pianificazione del prossimo anno che deve vederci squadra forte, competitiva e all’altezza dei colori societari”.

Fonte: SkySport

Commenti