Il Crotone a caccia del miracolo salvezza con la benedizione di Stoian, il suo “Papa rumeno”

Una rimonta che alla fine del girone d’andata sembrava impossibile. Per il Crotone ventidue punti nelle ultime diciassette partite, meglio anche di Milan e Torino. La squadra di Nicola ora crede veramente nella salvezza, spinta soprattutto all’Ezio Scida dai propri tifosi. Oggi però per i rossoblu c’era anche un tifoso d’eccezione, Adrian Stoian. Il giocatore rumeno non era sugli spalti, ma quasi. Non ha voluto perdersi la partita dei suoi compagni ed ha assistito alla gara contro l’Udinese dalla sua stanza dell’Ospedale San Giovanni di Dio, che si affaccia proprio sul campo da gioco. Il giocatore del Crotone è ancora ricoverato per un virus che lo ha colpito dopo la partita contro il Milan. Il suo rientro rimane ancora incerto e lo staff medico del Crotone insieme a quello dell’Ospedale sono in continuo contatto per recuperare Stoian, senza tuttavia affrettare i tempi per non sottoporre il calciatore ad ulteriori stress. “Le mie condizioni stanno migliorando giorno dopo giorno…anzi dopo questo pomeriggio sono migliorate ancora di più” ha detto il giocatore tramite il proprio account ufficiale. Una vittoria dedicata all’attaccante che è arrivata già durante la partita, con il portiere Cordaz che ha salutato il suo compagno di squadra e poi con le parole di Falcinelli dopo il fischio finale: “Questa vittoria la dedichiamo a Stoian, so quanto gli dispiaccia non essere accanto a noi, è stato bello dedicargli la vittoria”. Una benedizione dall’alto e già in Romania parlano del nuovo “Papa rumeno”, immagini simili che hanno ricordato quelle di Piazza San Pietro. Il Crotone continua a sperare nella salvezza, anche se domenica allo Juventus Stadium sarà difficile ripetersi. Il Crotone ci proverà, anche per Stoian, primo tifoso, dalla finestra dell’Ospedale.Foto: Sky Sport /it/il-crotone-a-caccia-del-miracolo-salvezza-con-la-benedizione-di-stoian-il-suo-papa-rumeno

Commenti
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu