Napoli, record e certezze: ”Il futuro è nostro”

NAPOLI – Il congedo stagionale dal San Paolo è stato molto festoso, anche se le speranze del Napoli di evitare il terzo posto e la trappola dei preliminari di Champions si sono assottigliate ancora di più: a soli 90′ dal gran finale. Nemmeno l’ennesima goleada in campionato, contro la Fiorentina, ha permesso infatti agli azzurri di recuperare lo svantaggio minimo di un punto nei confronti della Roma, che resta dunque favorita per il secondo gradino del podio e padrona del suo destino. Ma la lanciatissima squadra di Sarri, al di là dei meritati applausi dei 50 mila tifosi accorsi a Fuorigrotta, può gonfiare il petto per la dimostrazione di forza data contro i viola (“Non ho mai affrontato un avversario così irresistibile”, s’è complimentato Paulo Sousa) e per la raffica di primati che stanno mettendo insieme Hamsik e compagni. “Stiamo giocando bene e tutti noi avvertiamo la sensazione di meritare di più, rispetto a quello che rischiamo al contrario di raccogliere dopo l’ultima giornata”, ha tirato le somme il capitano, senza riuscire a nascondere un pizzico di delusione.

NAPOLI-FIORENTINA 4-1: GOL / LE PAGELLE

Da novembre in poi, in effetti, nessuno è riuscito a tenere il passo del Napoli: che in autunno ha pagato un dazio pesantissimo all’infortunio di Milik e anche al disastroso mese di ottobre (durante il quale sono arrivate ben 3 delle 4 sconfitte in campionato) passato in infermeria dal leader della difesa, Raoul Albiol. Ma l’esperto e insostituibile giocatore spagnolo invita tutti a guardare avanti, senza rimpianti. “Giochiamo bene e adesso sta per arrivare il momento di provare a vincere. Questo lavoro deve portare a qualcosa di importante, anche se sappiamo di doverci misurare contro grandi avversari. Sappiamo però di essere sempre più vicini alla vetta e l’anno prossimo avremo la possibilità di alzare ancora di più l’asticella, rimanendo tutti insieme. Il futuro è positivo. Stiamo portando a termine un girone di ritorno straordinario e pure contro la Fiorentina abbiamo dato spettacolo, senza preoccuparci della vittoria della Roma. La nostra corsa dobbiamo farla soltanto su noi stessi, mettendo insieme il maggior numero possibile di primati”.

Domenica prossima, sul campo della Sampdoria, il Napoli andrà a caccia della tredicesima vittoria in trasferta del suo eccellente campionato. Da record anche il numero di punti complessivi in classifica (83) e soprattutto nel girone di ritorno (già 45): il top nella storia della società. Clamoroso anche il dato dei gol segnati dagli azzurri: 90 in campionato e 111 in stagione, coppe comprese. Dries Mertens, il cui rinnovo del contratto sarà ufficializzato a breve da De Laurentiis, non ha fatto sentire l’assenza di Higuain e potrà lottare negli ultimi 90′ per il primato nella classifica dei cannonieri, con Dzeko. Il testa a testa è tutto contro la Roma, ma anche la Juventus sembra adesso alla squadra di Sarri molto meno lontana. ssc napoli

serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 324 volte