Gli interventi di Francesca Benvenuti, Matteo Materazzi, Angiolo Radice, Luca Marchetti, Stefano Agresti, Giampiero Timossi, Carlo Landoni, Stefano Ceci, Luca Pessina, Paolo Palermo e Claudio Onofri a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuta Francesca Benvenuti, giornalista

“Qualche tifoso può interpretare il mercato del Napoli come un immobilismo, ma non lo è perché dare continuità al progetto con i rinnovi è importante. 

L’assenza di Albiol lo scorso anno ha pesato perché nella scelta di Sarri c’è un’abitudine a lavorare insieme e quando viene meno una pedina così importante, l’assenza si riversa su tutto il reparto. Ripartire dallo stesso blocco è importante e magari a questo, il Napoli aggiungerà qualche pedina da far crescere come Mario Rui”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Matteo Materazzi, procuratore

“Bernardeschi piace alla Juve che lo ha trattato, ma di fronte alla richiesta di 50 milioni ci sta pensando. Ci sono altre squadre pronte a spendere queste cifre, è più facile per loro fare il mercato. E’ vero che la Juve incassa molto, ma è oculata nelle spese e il rallentamento per Bernardeschi è dovuto solo alla richiesta della Fiorentina. 

La questione Reina sta durando troppo, così come quella di Donnarumma. Bisogna essere più chiari: se un giocatore vuole sposare la maglia, è giusto che venga allo scoperto, non c’è bisogno per forza di rinnovare i contratti”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Angiolo Radice, giornalista

“Non ho dubbi sul fatto che il Napoli abbia studiato le amichevoli che ci saranno di qui all’inizio della stagione. La preparazione di Sarri ha dato frutti incredibili e basti pensare alla condizione fisica con cui il Napoli ha chiuso la stagione per cui non ho dubbi sull’operato del tecnico. 

Ogni inizio campionato è difficile, lo è per tutte le squadre. Il preliminare di Champions condiziona la stagione ed è chiaro che il Napoli dovrà arrivare pronto, ma ci sono tanti fattori che entrano in gioco nel doppio confronto. Non credo però che Sarri stravolgerà la preparazione atletica perché ha una sua idea ben precisa e credo fortemente che ricalcherà quella della passata stagione”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Luca Marchetti, giornalista

“Rulli ha dimostrato la volontà di trasferirsi a Napoli, a prescindere da Reina. La cifra che serve per prenderlo è tra i 17 e i 18 milioni di euro e il Napoli vorrebbe riscattarlo in base alle presenze del giocatore. Il Napoli ha però detto no ad un possibile scambio tra Rulli e Reina. 

La dichiarazione di De Laurentiis circa la permanenza di Reina che prescinde dal rinnovo mi ha colpito e alla luce delle parole del presidente, è possibile che resti a scadenza. Non credo che ciò accada anche perché credo che Reina voglia restare ed è importante che resti”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Stefano Agresti, giornalista

“Il Milan andava completamente ricostruito e la dirigenza sta provando a farlo e sono curioso di capire se l’effetto sarà immediato. Volontà e soldi per ora il Milan ce l’ha messo e vedremo se basterà. Mi aspetto un Milan che proverà ad entrare in Champions. L’Inter me l’aspettavo più attiva, ma non mi pare che abbia idee chiare. La Roma non mi convince, sta cercando di vendere bene per poi acquistare mentre il mercato della Juve è strano, sta perdendo giocatori importanti e se Alex Sandro dovesse andare via, sarebbe molto grave. Non mi pare quindi che chi lotterà con il Napoli si sta rinforzando, anzi. 

Il Napoli sta tenendo i migliori migliorandogli anche il contratto, a differenza della Roma che invece di fronte ad un’offerta importante sta cedendo”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Giampiero Timossi, giornalista

“Il Napoli deve continuare nella strada intrapresa ed è la squadra che insieme alla Juventus che sta cambiando poco, non cambierà allenatore e sono tutte note positive. 

Interessante il sondaggio della Juventus per Milinkovic Savic, ma il fatto che abbia rinnovato può essere un ostacolo. Credo che la Juve stia valutando da qualche tempo Bernardeschi, ma serbar una di quelle storie che va avanti da troppo tempo.

L’ipotesi che Reina possa restare a Napoli a scadenza c’è, ma non credo andrà a finire così. Nel caso non si trovasse un sostituto all’altezza, si potrebbe affiancargli un giovane portiere e tenere ancora Reina fino a scadenza, ma il mercato ufficialmente inizia sabato e sappiamo quanto le cose possano cambiare”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Carlo Landoni, giornalista

“Il Milan si è mosso più di tutti, ha speso quasi 90 milioni, la Juventus potrebbe cedere Alex Sandro e Bonucci mentre il Napoli sta iniziando a muoversi con Ounas anche se è la questione di Reina a tenere banco. E’ fondamentale avere un portiere che dia sicurezza anche se poi la storia dice che non sempre chi vince ha un numero 1 di altissimo livello. Reina però è anche un leader, è ascoltato dallo spogliatoio anche se le parole di De Laurentiis pongono un grand espunto di domanda. Quilon è un osso duro con il quale trattare e sono curioso di capire come finirà la vicenda”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Stefano Ceci, amico di Maradona

“Domani mattina Maradona partirà per la Russia e nei giorni seguenti avrà degli incontri con Putin perchè vuole Diego come viso del Mondiale 2018. Come cambiano le cose dopo 4 anni, ricordo che quando eravamo in Brasile ci negavano l’ingresso alo stadio, fortunatamente la FIFA oggi è giovane. 

La presenza di Maradona il 5 luglio a Napoli? Sono in contatto con Siani, ho sentito Borriello, ma ad oggi, sto aspettando un invito ufficiale da parte del Comune. Ad oggi, non ho ricevuto nessun invito ufficiale, abbiamo appreso di questo evento tramite i media, ma manca un invito ufficiale e neppure la società di Siani ha un contratto scritto. Ecco perché non posso affermare che il 5 luglio io e Maradona a Napoli.  

Maradona dopo la Russia vorrebbe venire a Napoli, ma a 5 giorni dall’evento non abbiamo ricevuto nulla. Tra qualche ora sentirò Siani e capirò qualcosa in più. La disponibilità di Maradona c’è tutta, come quella di Siani che sta organizzando il tutto. Credo però che chi si è esposto in questo modo abbia delle basi per cui penso che il giorno 5 luglio saremo a Piazza Plebiscito.

L’evento è la cittadinanza onoraria a Maradona ed è giusto che si faccia a piazza Plebiscito, la piazza del popolo”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Luca Pessina, giornalista

“Oggi è un giorno importante per Conti: il giocatore ha fatto capire che vuole andare al Milan e sarebbe un altro colpo italiano per il Milan. Lapadula credo sarà la prima cessione e poi c’è il Torino che è molto interessato a Kucka. 

Reina chiede il rinnovo in maniera ì insistente e se De Laurentiis non lo accontenterà credo che andrà via. Detto questo, non credo che Rulli venga a Napoli a fare il secondo di Reina”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Paolo Palermo, procuratore 

“Il Napoli deve fare poco sul mercato, speriamo che i ritocchi vengano fatti nei posti giusti. Fare un mercato scoppiettante era doveroso per il Milan, mentre vedo un’Intera più cauta anche perché l’ossatura già c’è. La Juventus sta trattando molti giocatori, ma credo che alla fine ne prenderà due a centrocampo di grandi valore. 

Rulli lo conosco da 5 anni, lo proposi in Italia, ma era in una fase di stallo e conosciuto da pochi. La questione Reina non so come finirà, se non si troverà l’accordo immagino che lo spagnolo vada via. Non credo che Reina resti a scadenza e poi il mercato è lungo, ma andrà via se non rinnoverà”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Claudio Onofri, allenatore

“Con Berenguer non credo che il Napoli accorci le distanze dalla Juventus. Ounas è molto valido, gioca a destra e a sinistra ed è molto tecnico, ma prendere il posto di Insigne non sarà facile. Si tratta di due ottimi giocatori, ma riserve e che quindi non credo vadano a ridurre il gap con la Juve. Mario Rui è un altro ottimo giocatore, Sarri conosce bene il valore del giocatore, se arriva come riserva di Ghoulam va benissimo, ma se deve essere il titolare della fascia il discorso cambia. Con questi giocatori è evidente che il valore totale della rosa del Napoli si innalza.

Per Pavoletti è stata una stagione disastrosa e il valore del calciatore non è quello visto a Napoli. E’ ovvio che l’esplosione di Mertens lo ha messo in ombra anche perché il belga ha fatto cose pazzesche, ma Pavoletti è un ottimo attaccante”. 

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti