Lazio, Cataldi-Benevento: si tratta. Djordjevic verso l’Olympiacos

ROMA – Tre casi scottanti relativi ai big: quelli legati ai rinnovi contrattuali di de Vrij, Biglia e Keita. Ma ancora più esuberi da piazzare sul mercato. Magari il prima possibile: il ritiro è ormai alle porte e la Lazio deve riuscire a sistemare quei calciatori che non rientrano più nel progetto tecnico di Simone Inzaghi. Danilo Cataldi, tra questi, è sicuramente l’elemento più appetito: il classe ’94, rientrato a Roma dopo l’Europeo disputato con l’Under 21 di Di Biagio e fresco di matrimonio, potrebbe partire nuovamente in prestito, destinazione Benevento. Il club neopromosso in A si è fatto sotto per il centrocampista: a breve ci sarà un incontro tra Claudio Lotito e il presidente campano, Oreste Vigorito.

EXTRACOMUNITARI – Più complicate le situazioni di Djordjevic e Mauricio. L’attaccante serbo interessa a diversi club in Grecia, in primis all’Olympiacos: al momento la proposta di 2 milioni non ha soddisfatto le pretese biancocelesti, ma si continua a lavorare (anche con altri club) e filtra ottimismo di trovare una soluzione che accontenti tutti. Per il brasiliano, invece, offerte dalla Turchia (Besiktas) e dalla Russia, dove ha disputato l’ultima stagione e vinto il titolo nazionale con la maglia dello Spartak Mosca, che però non ha esercitato il diritto di riscatto. La Lazio sta cercando di liberarsi di entrambi, deve cederne almeno uno (o magari il colombiano Perea, di rientro dal prestito al Lugo) per non compromettere la possibilità di tesserare un altro calciatore extracomunitario: l’arrivo di Marusic (extracomunitario, nato in Serbia e naturalizzato montenegrino) dall’Oostende, infatti, ha già occupato la casella relativa all’acquisto senza passaporto europeo con almeno 5 presenze con la sua nazionale nel curriculum. Insomma, se la Lazio vuole chiudere per un altro extra (magari l’israeliano Azmoun, obiettivo numero uno per l’attacco) ha bisogno di piazzare prima un colpo in uscita.

ASSOLTO PAPÀ KISHNA – In cerca di una sistemazione anche Ricardo Kishna, rientrato a Roma dal prestito al Lille (11 presenze in Ligue 1 e 2 in Coupe de France). Il Crotone ha chiesto informazioni, ma il calciatore non sembra convinto della destinazione. Intanto in mattinata è arrivata una buona notizia per l’olandese: suo papà Dinesh, arrestato il 22 aprile con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato totalmente assolto. Questa la sentenza di oggi da parte del Tribunale.

Lazio

serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti