Cagliari, Deiola: “Questa maglia è un orgoglio”

Cagliari in ritiro a Pejo (ph Facebook Cagliari)

“Il gruppo è forte: alzare l’asticella significa migliorare i punti deboli evidenziati l’anno scorso. Ci sono i presupposti per disputare un ottimo campionato. Indossare la maglia che rappresenta la tua terra è un’emozione ed un orgoglio. Sai di dover sudare e dare sempre il massimo per onorarla”, idee chiarissime quelle di Alessandro Deiola. Dal ritiro di Pejo, il giovane centrocampista classe 1995 non ha nascosto che quella ormai alle porte sarà una stagione decisiva per il suo futuro: “Dipende tutto da me. Se farò bene dimostrerò di essere degno di poter stare in Serie A. Dal primo giorno di ritiro sto lavorando al massimo, cerco sempre di migliorarmi. L’ampliamento dello staff ci permette di allenarci in modo più specifico, è senz’altro un vantaggio”, ha ammesso Deiola. Che poi ha parlato così della sua posizione in campo: “L’importante è adattarsi alle esigenze della squadra e trovare spazio in campo. Mediano davanti alla difesa, centrocampista, trequartista sono ruoli che mi piacciono e mi permettono di crescere. Nuovo stadio? Da quel che abbiamo visto nei progetti sarà un gioiello. Abbiamo sentito che i tifosi stanno rispondendo bene sottoscrivendo molti abbonamenti. Non vediamo l’ora di giocarci”, ha concluso il centrocampista rossoblù Deiola.

All’indomani della seconda amichevole della stagione vinta per 8-0 contro il Rel Vicenza, il Cagliari è subito tornato al lavoro nella mattinata di oggi. Allenamento intenso diviso in quattro gruppi, che hanno svolto diverse esercitazioni sotto l’occhio vigile di Massimo Rastelli e di tutto il suo staff. Allenamento specifico per i portieri, programma personalizzato invece per Marco Sau e Marco Capuano. Tanta fatica sì, ma anche momenti di svago e relax: nel pomeriggio lo staff tecnico e la squadra prenderanno la funivia per un’escursione in montagna, cenando poi nel rifugio “Lo Scoiattolo”, situato a 2.000 metri di altezza. Ottima risposta, intanto, da parte dei tifosi che hanno già sottoscritto oltre duemila abbonamenti dopo appena cinque giorni dall’inizio della fase di prelazione”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 200 volte