Torino, Belotti e Berenguer si fermano. Iago Falque: “Possiamo ancora migliorare”

Torino, Belotti e Berenguer si fermano. Iago Falque: "Possiamo ancora migliorare"Andrea Belotti, 23 anni. (agf) TORINO – Prime preoccupazioni per Sinisa Mihajlovic. Durante la sessione mattutina si sono fermati Andrea Belotti e Alejandro Berenguer. I due attaccanti sono stati costretti a terminare anzitempo l’allenamento a causa di alcune noie muscolari: le loro condizioni verranno valutate nelle prossime ore. Sotto la pioggia battente di Bormio, Barreca, Benassi e Lukic che hanno da poco raggiunto la Valtellina hanno svolto la loro prima seduta stagionale. La squadra, agli ordini del tecnico serbo, ha svolto un intenso lavoro in palestra, cui hanno fatto seguito una serie di esercitazioni tecnico-tattiche che si sono concluse con una partitella a campo ridotto. Da segnalare anche l’assenza di De Luca  che non si è allenato a causa di un attacco febbrile.

IAGO FALQUE: “POSSIAMO MIGLIORARE” – Si respira fiducia in vista della prossima stagione. A confermarlo, uno dei punti fermi della squadra, Iago Falque, che dopo l’ottima stagione punta a riconfermarsi, sempre in granata: “Dobbiamo pensare solo a noi stessi. Abbiamo le qualità per migliorare quanto fatto lo scorso anno, quando abbiamo avuto anche un pò di sfortuna. Possiamo fare delle belle cose, ma sempre mantenendo equilibrio”. Mihajlovic a Bormio  ha messo sotto i suoi ma “la squadra sta rispondendo bene, è importante mettere allenamenti nelle gambe – racconta lo spagnolo – Da quando sono arrivato ho sempre sentito la stima di tutti. L’anno scorso ho fatto buone cose e voglio continuare così. Il Toro è una squadra importante, per questo sono felicissimo di essere qui”. Il tecnico serbo sta insistendo sul 4-2-3-1 già visto nel finale della scorsa stagione. “Anche con questo modulo mi trovo molto bene: mi viene richiesto un maggiore sforzo difensivo, ma in entrambi i casi sono a mio agio. Siamo tutti a disposizione del mister e in base a quello che ci chiede facciamo in modo di farci trovare sempre pronti. E’ un anno che sono al Toro: è stata una stagione positiva e speriamo che la prossima lo sia ancora di più sia a livello personale che di squadra”, la chiosa dell’ex di Genoa e Roma. Capitolo Nazionale: “E’ difficile perchè ci sono tanti calciatori forti: io devo solo continuare a far bene e poi si vedrà”, ha concluso.

Torino calcio

serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti