Gli interventi di Riccardo Galli, Pierluigi Pardo, Matteo Materazzi, Marco Varriale, Ciro Caruso, Stefano Antonelli, Mario Giuffredi e Ciro Venerato a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Riccardo Galli, giornalista

“La Fiorentina ha bisogno di avere un giocatore simbolo come Chiesa. Ciò che potrà succedere nei prossimi giorni va letta come una operazione in prospettiva. Credo che la Fiorentina sia lusingata dalla proposta del Napoli e immagino stia pensando che il calciatore possa vestire l’azzurro, ma nel futuro per cui non escludo che un domani Chiesa possa giocare nel Napoli. In questo momento il comunicato della Fiorentina ha valore perché parliamo di un club che ha venduto molto ed ha voluto blindare nell’attualità Chiesa e magari mandare un messaggio a chi lo vuole che ci sono delle prospettive da tenere in considerazione. Con nomi giusti, soldi giusti e la proposta giusta si può fare qualcosa”.   

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Pierluigi Pardo, giornalista

“Più passa il tempo e più si va verso una soluzione positiva per il futuro di Reina. Rinnovandogli il contratto, il Napoli andrebbe incontro allo spagnolo. Se il Napoli vuole lottare con la Juve per lo scudetto deve cercare la perfezione e per farlo deve risolvere completamente quei piccoli malumori. 

Nel nostro Paese non siamo abituati al rischio mentre in altri campionati non hanno paura a buttare dentro i giovani di talento nella mischia. Noi preferiamo sempre l’esperienza. 

E’ vero che ci sono altre squadre che si sono rafforzate come il Milan, la Juventus invece ha comprato, ma ha anche venduto ed è evidente che la squadra bianconera sta cambiando e c’è un margine di rischio. Detto questo, la Juve è sempre la favorita perché ha più soldi e quindi maggiore possibilità di muoversi sul mercato, ma il Napoli ha un anno in più di esperienza e di consapevolezza dei propri mezzi e questa continuità può essere una chiave importate”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Matteo Materazzi, procuratore

“Il Napoli ha lavorato su una struttura tecnica che con Sarri si porta avanti da 3 anni. Il Napoli è attrezzato per fare bene e sarà difficile battere la Juve, ma vincere lo scudetto non è difficile solo per il Napoli, ma anche per la Juve. 

Milik può essere la novità del Napoli, è un nuovo acquisto perché lo scorso anno l’infortunio ha limitato il suo potenziale. Il Napoli disputerà un campionato da vertice e non so se alla fine arriverà lo scudetto, ma sono certo che se la giocherà. 

L’Inter ha fatto un ottimo lavoro lo scorso anno, bisogna solo aggiustare qualcosina sul mercato e sono certo che Spalletti faccia bene. I grandi calciatori non sempre portano successo ed è per questo che non sono convinto che il Milan possa lottare per lo scudetto non perché non abbia una buona rosa, ma perché non si può creare un’amalgama al primo anno”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Marco Varriale, proprietario di For o’ mare

“Ieri sera Ounas è venuto a mangiare al mio ristorante, gli mancava la nostra cucina. In realtà è la seconda volta che viene, lui ha mangiato pennette al pomodoro fresco, la fidanzata invece la pizza. Mi ha stupito perché Ounas già sta iniziando a parlare italiano e si sta integrando bene, la complicità che c’era con Kalidou Koulibaly si percepiva anche mentre cenavano”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciro Caruso, ex calciatore

“Il Napoli ha deciso di puntare sul blocco storico anche perché per migliorare la rosa bisogna solo andare sui big e non credo siano alla portata del Napoli, non è questa la strategia del club azzurro. Piuttosto, sarebbe importante investire sulle infrastrutture e quindi per esempio puntare ad avere lo stadio di proprietà.  

La Juve la conosciamo, è nel calcio mondiale da anni e sa come muoversi anche sul mercato. Il Milan doveva fare una rivoluzione anche perché non poteva più permettersi di avere giocatori non al top”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Stefano Antonelli, operatore di mercato

“Il Napoli farà qualcosa sul mercato, ma ha già una squadra importante. Ha mantenuto i più forti e in tutti i ruoli ci sono alternative di assoluto valore e non so dove si possa migliorare. 

Bisognerà capire se Sepe andrà via e dove giocherà. Merita di giocare perché è un portiere importante e cerca la continuità. Allo stesso tempo, il Napoli deve avere due numeri 1, Reina è un primo per antonomasia dal punto di vista carismatico e tecnico, ma deve avere un secondo che sia un primo, un portiere che sia a tutti gli effetti un titolare e Karnezis sarebbe importantissimo e credo che sia un’operazione particolarmente intelligente”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Mario Giuffredi, procuratore tra gli altri di Sepe, Hysaj, Rui

“Sbrogliare la matassa dei portieri del Napoli non è semplice e ad oggi non è definibile. Se non si chiarirà la situazione Reina, è difficile capire quale sarà il futuro di Sepe e Rafael. Se lo spagnolo restasse a scadenza, il Napoli proverebbe a prendere un portiere di esperienza, se invece Reina rinnoverà, il club si sentirà più sereno e penserà magari di tenere Sepe o Rafael o tutti e due. Non abbiamo preso nessuna decisione, stiamo discutendo col Napoli anche della situazione contrattuale e lo stesso Sepe dovrà decidere se rinnovare o meno. Il portiere è un ruolo difficile da sistemare, abbiamo un piano A e un piano B sia col giocatore che con la società e poi toccherà a Sepe fare le sue scelte. Magari il Napoli rinnoverà e migliorerà il contratto, ma  non dimentichiamo che c’è anche Rafael e non è facile sistemarlo. La mia idea è che il Napoli resterà con Reina, Rafael e Sepe. Non credo che il Napoli voglia tenere Reina a scadenza, prendere Karnezis e mettere fuori rosa Rafael. 

La Juve su Hysaj? Può essere che la Juve abbia fatto questa richiesta e che il Napoli non ci abbia pensato minimamente così come non ci ha pensato minimamente il ragazzo. Può essere che la Juve abbia fatto questa richiesta e che sia morta lì, ma il Napoli vuole tenerli tutti per lottare per lo scudetto.

Grassi credo che in giornata sarà ufficiale alla Spal, o al massimo domani mattina”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciro Venerato, giornalista

“Il Napoli continua a parlare con Facundo Fraga per Rulli e non col la Real Sociedad. Oltre ai 20 milioni che vuole la Real, bisogna metterne altri 6 milioni per liquidare il City senza dimenticare il 5% che spetta all’Estudiantes Il Napoli è fermo all’offerta di 15 milioni più bonus. L’operazione nasce da un’intuizione di Giuntoli e dall’avallo tecnico di Sarri mentre De Laurentiis ha sempre avuto il pallino Meret, ma è rimasto impressionato dalla volontà del calciatore di mettersi in gioco e contendersi il posto con Reina. 

All’Udinese è stato detto che se salta Rulli, il Napoli prenderà Karnezis perché si troverà una soluzione per Rafael che potrebbe andare al Benfica.  

Su Reina c’è una fase di stallo, i rapporti umani sono migliorati, c’è trasparente e un disgelo quotidiano. Non mi risulta ci siano novità sul fronte contrattuale”. 

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti