LA PARTITA – Napoli-Atletico Madrid 1-2, il gol di Callejon non basta, azzurri in finale terzo posto

All’Allianz Arena di Monaco di Baviera, il Napoli viene battuto dall’Atletico Madrid per 2-1 nella prima gara dell’Audi Cup. Sblocca la gara Callejon, ma la squadra di Simeone risponde con Torres e Vietto. Gli azzurri quindi disputeranno la finale terzo posto contro la perdente di Bayern Monaco-Liverpool in programma questa sera.

Il Napoli scende in campo con:

PRIMO TEMPO

Inizio di gara posiitivo per gli azzurri che dimostrano di essere molto propositivi. Al 7′ Calcio di punizione battuto da Koke, intercetta il pallone in area Godin che prova di testa, ma Reina si fa trovare pronto. La gara prosegue sempre col Napoli che fa suo il possesso palla, Atletico sempre nella sua metà campo. Al 18′ Hamsik serve dalla distanza un buon pallone per Milik, ma Felipe Luis intercetta il pallone. Al 25′ si rende pericoloso l’Atletico Madrid prima con Griezmann di testa e poi con Gaitan, ma Reina si rende protagonista con due grandi parate. Al 30′ conclusione potente di Chiriches dalla distanza, il pallone però termina fuori. Al 33′ assegnato un calcio di rigore per il Napoli per un fallo di Savic su Callejon, dal dischetto però sbaglia Milik, Oblak intercetta. Al 44′ tiro a giro di Insigne dal limite, Ob lak è costretto a spedire in angolo.

SECONDO TEMPO

Ak 55′ Koke prova un tiro pericoloso in area, ma il pallone termina alto. Al 57′ passa in vantaggio il Napoli con un gol spettacolare di Josè Callejon, che riceve il pallone da un cross di Ghoulam e spedisce il pallone in rete con un tiro al volo. Successivamente entrano in campo Mertens, Zielinski e Rog al posto di Hamsik, Allan e Callejon. Al 65′ calcio di punizione battuto da Mertens, gran tiro per il belga, Oblask è costretto a spedire in calcio d’angolo; dopo due minuti il portiere dell’Atletico intercetta anche un tiro potente di Ghoulam. Al 73′ pareggia l’Atletico Madrid con Fernando Torres servito da Griezmann. All’81’ arriva il raddoppio della squadra di Simeone con Vietto, che insacca sugli sviluppi di un calcio d’angolo. All’88’ espulso Godin per un brutto fallo su Ounas. Al 90′ l’arbitro assegna due minuti di recupero e a pochi minuti dalla fine ci prova Koulibaly, ma Oblak ci arriva.

Mariano Potena

Commenti