Juric: “La situazione Lapadula mi butta giù”

Ivan Juric, allenatore del Genoa (Foto: Getty Images)

Appuntamento rimandato, con la prima vittoria. Esce sconfitto dalla Dacia Arena, il Genoa, per il gol di Jankto arrivato nelle fasi iniziali della gara. Ivan Juric ha commentato la sfida in conferenza stampa. “Col senno di poi avrei cambiato qualcosa nella formazione schierata, perché alcuni giocatori li ho visti parecchio sottotono. Nella ripresa si poteva dare di più ma è mancata concretezza in attacco. Dispiace per la rete subita: il fallo di mano è stata un’ingenuità, così come l’espulsione di Bertolacci. Abbiamo avuto le opportunità di pareggiarla ma non le abbiamo sfruttate. Non ho visto un dominio dell’Udinese a centrocampo, noi abbiamo giocato come sappiamo e non è in quel reparto che va cercato il problema a mio avviso” ha detto l’allenatore. Tuttavia, la classifica è già pesante: “Se guardiamo le scorse partite, si vede che meritavamo più punti. Oggi abbiamo giocato male nel primo tempo, ma nel secondo siamo usciti fuori. Abbiamo fatto possesso palla, ma ci è mancata l’accelerazione per essere pericolosi: se aumenteremo quella col tempo saremo una squadra difficile da affrontare”.

Quindi, Juric è passato ad un’analisi sui singoli calciatori: “Pandev ha fatto ottime prestazioni, ma oggi era stanco perché reduce dagli impegni con la sua nazionale, forse ho sbagliato io a metterlo in campo. Ricci? E’ stato presto per la grande corsa che ha. Ciò che mi turba è Lapadula, che per noi è fondamentale ed è uscito con un problema al ginocchio. Per Biraschi invece è solo una contusione. Taarabt ha giocato bene e può crescere ancora, mi è piaciuto e ha sfiorato tre volte il gol”. Infine, una battuta sul VAR: “Sono a favore, può aiutare e bisogna accettarla, ma su alcuni aspetti va migliorata”.

Fonte: SkySport

Commenti