Gli interventi di Tommaso Labate, Francesco Baranca, Giocondo Martorelli e Sandro Mazzola a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Tommaso Labate, giornalista

“E’ vero che la Champions toglie punti in campionato e di questo potrebbe giovarne l’Inter ma dà anche umore ed è per questo che poi quando si esce dalla Champions o dall’Europa League, si può avere un contraccolpo psicologico.

Sarri ha imparato a gestire benissimo le risorse umane. Facedno parlare oggi Milik in conferenza stampa mette a tacere le voci che vedono il polacco una voce stonata fuori dal gruppo. Milik è invece un protagonista del Napoli ed è stato bravo a decidere di portarlo in conferenza.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Francesco Baranca, procuratore generale della Federcalcio ucraina

La situazione in Ucraina, in questo momento, è estremamente tranquilla, tranne che nella zona del Donbass dove c’è ancora qualche scontro con gli indipendesti russi. Kharkiv è una città universitaria, particolarmente carina. Lo Shakhtar ci gioca da quest’anno, nei mesi precedenti aveva giocato a Iviv. Lo stadio è moderno con un manto erboso perfetto. Ha ospitato anche la Supercoppa di Ucraina tra Shakhtar e Dinamo Kiev. Quella di Fonseca è una signora squadra anche se è stata un po’ altalenante in questo inizio di stagione. Il Napoli è una delle squadre più in forma di tutta Europa e non sarà facile per lo Shakhtar che è capitato in un girone molto tosto. Non è un momento facile per il calcio Ucraino. A differenza dell’Italia, qui abbiamo preso di petto il problema delle partite truccate”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Giocondo Martorelli

“Juve, Napoli e Inter credo siano superiori a tutte le altre, in attesa di capire cosa faranno Milan e Roma. La Juventus ha un parco attaccanti grandissimo per cui Allegri ha tante soluzioni possibili, mentre in difesa non c’è tutta questa abbondanza. Il Napoli è maturato, contro Atalanta e Bologna probabilmente l’anno scorso non avrebbe vinto e questo è un ottimo segnale. L’Inter è invece una squadra fortissima, allenata da Spalletti che è un grande tecnico e poi non ha le coppe e può dedicarsi interamente al campionato.

Non so se Raiola sia il procuratore di Insigne, ma il calciatore dovrebbe essere più chiaro verso i tifosi e la società. Se 2 mesi fa ha rinnovato e allungato il suo contratto col Napoli, ma poi lasci il tuo procuratore per affidarti ad un altro procuratore che ha tutto l’interessa a portarti fuori dalla squadra in cui stai giocando, allora vuol dire che c’è qualcosa di nebuloso”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Sandro Mazzola, ex calciatore

“All’Inter è stata data una mentalità e viste le prime uscite non mi sembra male.

Insigne mi piace moltissimo, non so se l’Inter abbia provato a prenderlo, ma mi piacerebbe vestisse la maglia nerazzurra. Insigne ha 26 anni e sente girare tanti soldi, è normale che gli giri la testa”.

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti