ALTRI SPORT & VARIE

Serie A, programma e orari della 6^ giornata

Sesta giornata di campionato: apre la Roma, che sabato alle 15 ospita l’Udinese. Si prosegue con la sfida a distanza tra Napoli e Juve, impegnate rispettivamente contro la Spal e nel derby. Domenica incrocio sull’asse Milano-Genova con Samp-Milan (alle 12.30) e Inter-Genoa  

Juventus e Napoli, la sfida a distanza continua. Superati, non senza qualche difficoltà, i rispettivi impegni infrasettimanali e rimaste sole in vetta dopo la frenata dell’Inter, tornano subito in campo negli anticipi del sabato. Per i bianconeri in particolare c’è il derby; domenica scontro incrociato sull’asse Milano-Genova.

ROMA-UDINESE (sabato 23 settembre ore 15, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Una striscia di 33 partite casalinghe di campionato andando sempre in gol; 4 delle 5 gare (in tutte le competizioni) con Di Francesco in panchina, senza subirne: questa la Roma che all�™Olimpico accoglie un�™Udinese che ha perso tutte le ultime sei trasferte. Attenzione a come si indirizzerà la partita fin da subito: i bianconeri sono la squadra che ha subìto più gol nella prima mezz�™ora (5), mentre la Roma è l�™unica ancora imbattuta nei primi tempi.

Edin Dzeko viene da due doppiette consecutive: era da maggio 2014 (Manchester City) che non ci riusciva in uno di 5 maggiori campionati europei, e non ne ha mai realizzate tre di fila.

SPAL-NAPOLI (sabato 23 settembre ore 18, diretta su Sky Sport 1 HD)

Il Napoli è la squadra contro cui la Spal, storicamente, ha segnato di più in Serie A: 39 gol che hanno fruttato nove vittorie e cinque pareggi in 28 sfide. I ferraresi hanno perso 2-0 tutte le ultime tre gare di campionato, con 3 gol su 6 arrivati dal dischetto: la Spal è infatti la squadra che si è vista fischiare più rigori contro.

Il Napoli ha allungato a 10 la sua striscia record di successi consecutivi in Serie A e nelle ultime nove di campionato ha segnato sempre almeno tre gol: 19 le reti realizzate nelle prime cinque giornate, gli azzurri non ci riuscivano dal 1957/58 (l�™ultima squadra fu la Juventus nel 1959/60). L�™uomo del momento? Ovviamente Mertens, in doppia cifra di gol e assist nell�™anno solare 2017: 23 reti, 10 assist.

JUVENTUS-TORINO (sabato 23 settembre ore 20.45, diretta su Sky Sport 1 HD)

Derby della Mole numero 145 in Serie A: bianconeri nettamente avanti con 67 successi a 35, 42 i pareggi. Negli ultimi 22, il Toro ha trovato la vittoria soltanto una volta (2-1 nell’aprile 2015, mentre la Juve non ne perde uno in casa da aprile 1995. Siamo ormai abituati a finali di gara spesso decisivi: negli ultimi sei derby di campionato la Juventus ha segnato 6 gol nell�™ultimo quarto d�™ora di gioco, 4 dei quali dal 90�™ minuto in poi.

Per il Torino (11 punti in classifica) si tratta della miglior partenza della storia dopo cinque giornate, nell�™era dei tre punti a vittoria. Partenza �œflop”, invece, per Higuain: era dalla stagione 2014/15 (zero reti nelle prime cinque) che non segnava così poco nei primi cinque turni. Per il �œPipita” 15 conclusioni e 2 gol, mentre lo scorso anno dopo cinque gare erano 12 con 4 reti segnati.

SAMPDORIA-MILAN (domenica 24 settembre ore 12.30, diretta su Sky SuperCalcio HD)

Sampdoria ancora imbattuta in questo campionato (con una gara in meno): inizio identico a quello del 2014/15 (2 vittorie e 2 pareggi), stagione in cui chiuse al settimo posto. Il Milan è, con il Napoli, la squadra che ha effettuato più tiri finora (93). Sei dei 10 gol dei rossoneri sono arrivati da palla inattiva (tre rigori, una punizione diretta, uno sviluppo di punizione, uno sviluppo di corner): nessuna squadra ha segnato di più da fermo. La Sampdoria, però, ha subìto tutti e quattro i suoi gol su azione.

Chi cerca il gol contro i rossoneri (dall�™ottobre 2010) è Quagliarella, che ha segnato una sola rete contro il Milan in Serie A (vestendo la maglia della Juventus), nonostante lo abbia affrontato ben 20 volte.

CAGLIARI-CHIEVO (domenica 24 settembre ore 15, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Perdendo con il Sassuolo, il Cagliari ha interrotto una striscia di cinque successi interni consecutivi in Serie A. I rossoblu non pareggiano da 14 gare di fila, mentre il Chievo, in quattro delle ultime nove partite di campionato (incluse le ultime due), ha pareggiato per 1-1.

Per la prima volta da quando è in A, il Chievo ha subìto gol per 15 partite di fila (32 reti in totale). Riuscirà a tenere la porta inviolata contro il Cagliari di Pavoletti, che non segna da 12 giornate? Per l�™attaccante rossoblu è il digiuno più lungo da quando gioca in Serie A.

CROTONE-BENEVENTO (domenica 24 settembre ore 15, diretta su Sky Calcio 4 HD)

Sfida inedita tra le due squadre tra Serie A e Serie B. Il Crotone per la prima volta in Serie A è rimasto tre gare casalinghe consecutive senza fare gol; il Benevento invece ha incassato 8 reti nelle prime due trasferte di Serie A, tanti quanti ne aveva subiti nelle prime otto della scorsa Serie B.

Si affrontano le due peggiori difese di questo campionato (14 gol incassati il Benevento, 11 il Crotone). Quella di Baroni è anche la squadra con la peggior percentuale realizzativa in questa Serie A: 1,8%, con un solo gol segnato su 57 tiri tentati.

INTER-GENOA (domenica 24 settembre ore 15, diretta su Sky Calcio 1 HD)

L�™Inter ha vinto le prime due gare interne di campionato senza subire gol: nel 2015/16 arrivò a tre vittorie interne iniziali consecutive, tutte per 1-0. L�™ultima stagione in cui iniziò il campionato con quattro vittorie e un pareggio è stata la 2013/14, quando però poi alla fine chiuse quinta. Era dal 1992/93, invece, che il Genoa non iniziava il campionato senza vincere nessuna delle prime cinque giornate: quell�™anno chiuse 13°.

Genoa evoca dolci ricordi a Icardi, che ha segnato il suo primo gol in A proprio ai rossoblu nel novembre 2012 (quando vestiva la maglia della Sampdoria). Adesso a supportarlo ci sono Candreva e Perisic, che però sono i due giocatori con la peggior percentuale di cross riusciti (12.5% e 11.5%)  tra quelli che ne hanno effettuati almeno 20 cross su azione.

VERONA-LAZIO (domenica 24 settembre ore 15, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Il Verona ha subìto finora 101 tiri (oltre 20 di media a partita), più di tutti finora in questo inizio di stagione.  veneti non avevano mai iniziato nella loro storia in Serie A un campionato segnando un solo gol nelle prime cinque giornate (segnato con un subentrato).

La Lazio è la squadra che ha subìto più gol nei secondi tempi di questo campionato: ben sette, di cui 4 però solo nell�™ultima giornata contro il Napoli. Curioso il dato che vede Immobile a quota 2 assist: è a un solo assist dal suo primato di passaggi vincenti in una intera Serie A.

SASSUOLO-BOLOGNA (domenica 24 settembre ore 18, diretta su Sky SuperCalcio HD)

Bologna in ripresa dopo il pareggio con l�™Inter, con un Simone Verdi in grande evidenza che ha dimostrato ancora una volta la sua poliedricità: degli 11 gol in A ne ha segnati cinque col sinistro e sei col destro, cinque da fuori area e sei da dentro. Il Sassuolo è tra le �œvittime” preferite di Palacio, che ha segnato in due delle tre trasferte di Serie A al Mapei Stadium, dove i neroverdi hanno vinto solo due delle ultime 11 gare di campionato.

FIORENTINA-ATALANTA (domenica 24 settembre ore 20.45, diretta su Sky Sport 1 HD)

Già nove le reti segnate dall�™Atalanta (con 3 del Papu Gomez, che non aveva mai iniziato così bene in campionato): era dal 2000/01 (12 in quel caso) che i bergamaschi non segnavano così tanto nelle prime cinque giornate. La Fiorentina è invece la squadra che ha subìto più gol di testa (3) e ha solo il 12% di cross su azione andati a buon fine (peggio solo il Verona).

Ex di turno, Ilicic, 105 partite e 29 gol in A con la Fiorentina, che ha segnato due reti e fornito due assist nei quattro precedenti in A con i Viola.

Fonte: SkySport

Commenti
Segui il canale PianetAzzurro.it su WhatsApp, clicca qui