Gli interventi di Furio Zara, Claudio Onofri, Pierpaolo Marino e Alessandro Vocalelli a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Furio Zara, giornalista

“Il Napoli è bellissimo, ogni campionato vive di strappi e di momenti e questo sembra che sorrida al Napoli. Questo primato è importante perché arriva prima della sosta, ma adesso il Napoli è atteso da sfide importanti. Ieri ha giocato con una brillantezza ed una maturità che impressionano. Il Napoli non ha mai dato l’impressione di perdere padronanza nei match fin qui disputati. 

Cominciano a scricchiolare i meccanismi della Juve e il pari di ieri è un segnale da arte di una squadra che fatica a gestire le partite”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Claudio Onofri, allenatore 

“Mertens è sempre stato un buon giocatore, ma a questi livelli non ci era mai arrivato in carriera e di fronti a certi colpi, mi viene automatico fare dei paragoni. Ha avuto anche un po’ di fortuna nella sfortuna dell’infortunio di Milik perché ha avuto la possibilità di giocare in quel ruolo che non aveva mai provato prima”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Pierpaolo Marino, dirigente sportivo

“E’ stato un weekend molto appassionante e felice perché sono molto legato alle squadre in cui ho lavorato. Il Napoli è la squadra per cui ho tifato da bambino insieme all’Avellino per cui sono felice di questo primato. E’ dall’inizio della stagione che dico che il Napoli è l’unica antagonista della Juventus e il gap si è accorciato per merito del Napoli, non per demerito della Juve. Il club azzurro ha fatto una campagna acquisti intelligente. La Juve non è più debole dell’anno scorso, è il Napoli che è diventato più forte.

Ho sempre pensato che Hamsik potesse vincere il pallone d’oro per cui mi aspetto che dia ancora di più. Lo slovacco è un giocatore totale per cui non mi sorprende assistere ai suoi miglioramenti”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Alessandro Vocalelli, direttore del corriere dello sport

“La Var va difesa, ci sono troppi attacchi verso questa innovazione che è servita a correggere già il 90% degli errori. L’uso del Var anche ieri nella partita tra l’Atalanta e la Juventus, fa fatto giustizia ad un’azione viziata all’origine del fallo. 

Il Napoli ha già superato qualche esame difficile, come giocare in casa della Lazio che avrà pure perso alcuni calciatori, ma è stata sconfitta solo col Napoli. Poi ha affrontato l’Atalanta che è una signora squadra e non conosco il futuro del Napoli, ma se è primo in classifica, lo è perché lo ha meritato. Detto questo, l’infortunio di Milik è pesante, ma il Napoli ha tutte le prerogative per poter durare”. 

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti