C’è un’Italia che vince: 3-2 dell’U21 sulla Russia

Ci sono storie tese tra Bakaev e Dickman: è una partita vera, nessuno vuole perderla. Bonazzoli appare stanco, ma ad uscire sono gli esterni del centrocampo Verde (applaudito dal pubblico del Benito Stirpe) e Depaoli, al loro posto Orsolini e Parigini. Al 59’ occasione per la Russia: Melkadze controlla al limite dell’area e si inserisce tra i due difensori, il suo tiro finisce però largo sul primo palo. I russi prendono coraggio e avanzano il loro baricentro, Romagna e Capradossi sono attenti nel proteggere gli 11 metri e sventano un paio di occasioni potenziali. Al 65’ Di Biagio toglie Mandragora per inserire Murgia, fuori anche Pezzella e dentro Felicioli. Un minuto dopo opportunità nitida per la Russia: su corner esce male Scuffet (che reclama per un fallo ai suoi danni) e di testa Chernov dal limite dell’area piccola centra il palo graziando gli azzurrini. Ma al 71’ gli ospiti passano con Backaev, che dal lato corto dell’area di rigore trova il sinistro a giro che batte Scuffet: 2-1 per la Russia. Un minuto dopo l’azione si ripete tale e quale dall’altro lato, stavolta Scuffet arriva sul palo lontano e respinge a mano aperta.

Fonte: SkySport

Commenti