Inzaghi: “Bravi a stare uniti. Sull’espulsione…”

Un pari spettacolo, che però allontana ulteriormente la Lazio dal treno di testa. I biancocelesti, senza il loro bomber, Ciro, Immobile, non vanno oltre il 3-3 all’Atleti Azzurri d’Italia: decisiva nella rimonta di Bergamo la doppietta di Milinkovic-Savic, completata dal gol di Luis Alberto. Simone Inzaghi, espulso dal campo nel secondo tempo, mastica agrodolce nel post gara: “La mia espulsione? Penso di essere entrato di un metro scarso in campo – ha ammesso – era un’espulsione evitabile. Avrei voluto stare con la mia squadra nell’ultimo quarto d’ora, Irrati non mi ha permesso neanche di vedere la partita dal tunnel. Era la terza partita in sei giorni, sapevamo che sarebbe stata una trasferta con tante insidie. Siamo stati bravi a recuperare, l’Atalanta aveva giocato martedì mentre noi lunedì e giovedì. Siamo stati bravi a non disunirci, dopo quell’uno-due tremendo e la parata di Strakosha siamo riusciti a non perdere contro una squadra organizzata, fisica. Penso che per nessuno sarà facile venire a giocare qui a Bergamo”. Una battuta poi sulla difesa, apparsa spesso in difficoltà: “Si deve lavorare tutti i giorni, cercheremo di sfruttare questa settimana piena per recuperare giocatori importanti e analizzare i gol subiti ultimamente. Bastos è rientrato e ha fatto delle buone gare, stasera aveva un brutto cliente come Gomez, un giocatore di grandissima qualità. Quando l’ho cambiato ha sofferto anche Wallace. Dobbiamo migliorare in fase difensiva, non dimenticando che anche Gasperini ha detto che questa è stata la miglior Atalanta della stagione. Bastos era anche ammonito, ho preferito cambiarlo”, ha concluso Inzaghi.  

Fonte: SkySport

Commenti