Attacco razzista verso Sterling: 4 mesi di carcere

Vero. Ma non sono certo leggere le sanzioni in Inghilterra, è risaputo. Prigioni all’interno degli stadi. Maxi squalifiche per chi non rispetta le regole. Tanta sorveglianza, telecamere a circuito chiuso, ma soprattutto: pugno di ferro contro i trasgressori. L’uomo, Karl Anderson, è stato infatti dichiarato colpevole di “Hate crime”, come dicono in Inghilterra. Tradotto letteralmanete: reato di odio. Un crimine che oggi costa caro al ventinovenne, ora in carcere.

Sterling sta continuando la sua ottima stagione con la maglia del City. Contro il Tottenham, giorno del fattaccio, ha realizzato una doppietta. Al momento è a quota 15 gol stagionali.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 173 volte