Erjona si difende: “Ho lasciato io Dzemaili”

Il divieto a cui il quotidiano si riferisce è quello emesso dal calciatore svizzero circa un mese, tramite un comunicato del suo legale:

“L’Avvocato Daniela Missaglia, in nome e per conto del signor Blerim Dzemaili, comunica che il proprio assistito ha avviato le pratiche per la separazione giudiziale dalla moglie, signora, Erjona Sulejmani, a fronte di una crisi perdurante. In questa delicata fase il signor Blerim Dzemaili stigmatizza l’utilizzo, da parte della moglie, del cognome Dzemaili nell’ambito del suo lavoro di modella e presentatrice, precisando altresì che, laddove la stessa utilizzi vicende personali e private – che debbono rimanere tali – egli si riserva di agire a tutela dell’onorabilità e riservatezza propria e del figlio”.

Erjona non ha preso bene quindi la lettera pubblicata dal giornale elvetico e ha deciso di rispondere per le rime, sostenendo di aver lasciato lei il calciatore, rinunciando a qualsiasi vantaggio economico pur di vivere una vita tranquilla. Tuttavia, legalmente, può ancora utilizzare il cognome di marito in quanto le pratiche di divorzio, si presume, non sono ancora state espletate. 

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 772 volte