Il punto sulla A dopo la ventesima giornata

Si è giocata ieri, giorno della Befana, la prima giornata del girone di ritorno del campionato di serie A,  la ventesima per intenderci. Una giornata che ha confermato ancora una volta la leadership della squadra partenopea, grazie al successo casalingo contro il Verona, per 2 a 0. Alle sue spalle, come prevedibile, non molla, ad un solo punto di distanza, la Juve, vittoriosa, in quel di Cagliari, seppur a fatica, per 1 a 0, dopo una gara zeppa di polemiche.  Napoli ed Juve, al momento, sono le due sole antagoniste per il titolo di quest’anno. Dietro perdono ancora colpi l’Inter, pari per 1 a 1 al Franchi di Firenze e la Roma, sconfitta in casa dalla sorprendente Atalanta di Gasperini per 2 a 1. Si fa sotto invece l’altra squadra capitolina, la Lazio di Simone Inzaghi, corsara a Ferrara, contro la Spal con un sonante 5 a 2, con poker calato da Ciro Immobile, capocannoniere assoluto del torneo con 20 reti all’attivo. I biancocelesti devono recuperare la gara interna con l’Udinese il prossimo 24 gennaio e con gli eventuali altri tre punti aumenterebbe il proprio vantaggio sulle dirette inseguitrici per un posto in Champions League. Torna a vincere il Milan, contro il Crotone, a San Siro,  grazie ad un gol rocambolesco di Bonucci, così come il redivivo Benevento, alla sua seconda vittoria in massima serie,  a spese della Sampdoria sconfitta per 3 a 2. Vittorie anche per il Torino, nel lunch match, con il Bologna, 3 a 0 il finale ed esordio coi fiocchi per Walter Mazzarri e del Genoa, 1 a 0 al Sassuolo. Adesso c’è la sosta invernale, si riprenderà sabato 20 gennaio. Per i giocatori un meritato riposo ma per i calciofili accaniti due settimane di sofferenza da dover sopportare.

Commenti