Palermo, ecco Fiore: “Voglio la Serie A”

Arriva dallo Standard Liegi, è un belga di quasi 23 anni e gioca in difesa: ecco l’identikit di Corentin Fiore, primo acquisto del mercato invernale del Palermo. Fiore è stato presentato oggi in conferenza stampa e ha parlato con grande entusiasmo dei suoi nuovi obiettivi da raggiungere con la maglia rosanero. E di un sogno nel cassetto: “Voglio giocare in Serie A con il Palermo”. La squadra, prima in classifica in campionato, è a buon punto per accontentarlo. Ma adesso toccherà anche a lui contribuire: “Ho visto le partite del Palermo in televisione, è una bella squadra. Lo dice anche la classifica, l’obiettivo è di arrivare in Serie A”. Fiore, che ha già avuto modo di conosce staff e compagni di squadra, ha anche svelato il motivo del 23 che porta sulla maglia: “Perché è il numero portafortuna di un mio cugino e quindi ho deciso di prendere questo numero”.

Il modello Chiellini, i consigli di Gillet, la voglia di tornare in campo

Fortuna che gli servirà anche in campo, visto che sebbene abbia molta voglia di giocare, è reduce da un periodo di inattività: “Lo Standard Liegi ha deciso di far giocare i giocatori più giovani della squadra – rivela Fiore – ma non ho avuto nessun problema con l’allenatore. Semmai ho avuto un problema fisico nel mese di settembre, al tendine d’Achille. Ma ora è tutto risolto: sto bene e spero di giocare al più presto. Devo migliorare la condizione fisica, ma posso dire di essere pronto a giocare”. Con un modello, che gioca in Italia come lui: Chiellini, con cui condivide la posizione in campo. “Gioco da difensore centrale a sinistra, sia a quattro che a tre, ma posso giocare in qualsiasi posizione mi venga chiesta dall’allenatore”. Il calcio italiano lo ha conosciuto attraverso le parole di un suo ex compagno, Gillet: “Un amico, mi ha detto che l’Italia è un bellissimo paese nel quale posso crescere. E io ho ascoltato i suoi consigli”.

Fonte: SkySport

Commenti