Nicchi: “Errori ce ne saranno sempre ma non tocchiamo il Var”

ROMA – “Il Var? Funziona, funzionerà sempre”: Marcello Nicchi tuona, è stato un weekend tragico per gli errori, erroracci a San Siro, a Crotone. Un disastro. Lotito è furibondo, ieri sera si sia sfogato coi dirigenti arbitrali, la Lazio si sente sotto tiro. Rizzoli è furibondo coi suoi arbitri. Nicchi, capo dell’Aia, assicura: “Gli errori ci sono e ci saranno sempre, ma il Var, lo ripeto, funziona. E poi, oggi parliamo d’altro, per favore”. E’ il giorno delle elezioni in Figc ma Nicchi si lamenta per come la classe arbitrale è stata trattata: “Già, hanno pagato milioni un ct che non ci ha nemmeno portato ai Mondiali (Ventura, ndr) e poi il Comitato Lazio non paga nemmeno i rimborsi agli arbitri, ci sono ragazzi che aspettano venti, trenta euro… Questa la realtà. Non si può più andare avanti così, abbiamo bisogno di gesti di serietà. Non di belle parole. Non ci interessano i complimenti. Noi arbitri potevamo scendere in campo per queste elezioni, saremmo stati più che legittimati, i più legittimati di tutti. Non lo abbiamo fatto ma attenzione, il nostro due per cento conta come un venti per cento…”

Di sicuro però Nicchi e Rizzoli richiameranno i loro arbitri ad una maggiore maggiore attenzione, qualcuno sarà fermato per gli erroracci di ieri. Gli arbitri, assicurano, adesso non osteggiano il Var ma all’inizio, di sicuro, qualcuno era contrario. E Tagliavento a fine giugno lascia per motivi di età, questo spiega l’errore di ieri? C’è bisogno di serenità. Arriverà?

Fonte: Repubblica.it

Commenti