Corcione: “Napoli-Juve e l’alta velocità in testa”

Perché quelle due, Napoli e Juventus, non sanno che cosa significhi tirare il fiato: botta e risposta sono sempre puntuali, anche se non giocano in contemporanea. Sarri per movimentare la gara disse che il Napoli era sfavorito dal fatto di scendere in campo conoscendo il risultato della Juve. Argomento dialettico rispettabilissimo, ma che cosa avrebbe potuto chiedere alla sua squadra ieri sera (dopo i sette gol juventini al Sassuolo) se non battere il Benevento, ultimo in graduatoria? Incontestabili restano i risultati: le altre formazioni sembrano figlie di un dio minore, naturalmente destinate a soccombere. Così diventano dettagli da bar sport interrogarsi se Mertens volesse far gol o crossare, o se Hamsik, vicinissimo a quota cento reti, si sia veramente trasformato in cannoniere aggiunto. Oppure se Higuain, dopo la tripletta, abbia finalmente scaricato tutta la negatività, o se Khedira rappresenti un valore aggiunto più di Dybala.

Fonte: SkySport

Commenti