Batshuayi batte Ilicic: Borussia-Atalanta è 3-2

BORUSSIA DORTMUND-ATALANTA 3-2

30′ Schurrle (B), 51′ e 56′ Ilicic (A), 65′ e 91′ Batshuayi (B)

Già al momento del sorteggio, si preannunciava una gara spettacolare. A Dortmund lo è stata. Borussia-Atalanta sono due squadre sempre alla ricerca del gol, e l’attesa è stata ripagata. Nell’andata del sedicesimo di finale più atteso dai tifosi della Dea, ne sono arrivati 5 in 90 minuti. Vantaggio giallonero, rimonta dei nerazzurri, beffa nel finale. Due uomini a comandare, uno per parte: Michy Batshuayi e Josip Ilicic. A vincere è l’ex Chelsea, autentico faro dell’attacco del Borussia Dortmund. Perno offensivo e terminale, attaccante e tuttocampista. Lo sloveno segna tanto quanto il belga ma perde, uscendo (così come i compagni) a testa alta. Altissima.

Primo tempo

Atmosfera da brivido al Signal Iduna Park, ex Westfalenstadion di Dortmund. Muro giallo tutto esaurito e pronto a sostenere i gialloneri, mentre l’Atalanta è spinta dai 5000 tifosi arrivati da Bergamo e salutati da un commosso presidente Percassi. Al 6° grande opportunità per Marco Reus, servito da Schurrle: il capitano del Borussia Dortmund si invola e di destro, incrociando sul secondo palo, non trova la porta difesa da Berisha. Grossa chance sprecata dal tedesco, schierato da trequartista dietro all’unica punta Michy Batshuayi. Tra il 12° e il 13°, doppia opportunità per l’Atalanta, prima con Bryan Cristante in contropiede, imbeccato da Josip Ilicic, che trova una deviazione in calcio d’angolo. Dal corner, la palla passa in mezzo a diverse maglie, con Mattia Caldara che non riesce a trovare l’impatto da gol: grossa chance sprecata. Ancora nerazzurri al 19°: Gomez tenta il destro, palla in angolo (non segnalato) per deviazione decisiva di Sokratis. Atalanta che sale di tono rispetto ai primissimi minuti di gara, cercando sempre la giocata nello stretto e la ripartenza immediata su Ilicic e Gomez, bloccati sulla linea difensiva avversaria e pronti a ripartire. Anche il Borussia continua a giocare, abbassandosi per prendere le misure ai nerazzurri. Nel giro di pochi minuti, ecco che Andre Schurrle diventa protagonista: destro da fuori area che scheggia il palo esterno (prima del tiro di Gomez, al 17°), poi al 30° Batshuayi recupera palla, che arriva a Piszcek. Palla dentro geniale proprio per Schurrle: il campione del mondo 2014 controlla di esterno destro e batte Berisha in uscita. 1-0. Nel frattempo la grande intensità della partita porta tre cartellini gialli: Weigl (diffidato) e Cristante prima del vantaggio del Borussia, Piszczek al 34°.

Fonte: SkySport

Commenti