Crisi Inter, Adani: “Non è tutto da buttare”

Una nuova sconfitta contro il Genoa al Ferraris e Inter che rallenta nuovamente in campionato dopo la vittoria sul Bologna ottenuta nel turno precedente. Nerazzurri che in classifica vengono scavalcati al terzo posto dalla Roma e che – in caso di successo della Lazio sul Verona – si ritroverebbero quinti al termine della 25esima giornata di campionato. Ad analizzare il momento della formazione allenata da Luciano Spalletti ci sono le parole a Sky Sport di Lele Adani.

Adani: “Percorso di rinnovamento intrapreso dalla squadra, non è tutto da buttare”

“Secondo me bisogna fare un’analisi più precisa e distaccarci dal risultato: così come con il Bologna non è andato tutto bene, contro il Genoa non è andato tutto male. L’Inter in questo momento si sta rinnovando e il rinnovamento può richiedere tempo; poi il tempo non lo ha nessuno figuriamoci una squadra che lotta per la Champions League. I nerazzurri non si possono permettere ulteriore tempo di prova, ma allo stesso tempo l’Inter sta provando tanto: giocatori e sistemi nuovi. In questo percorso la squadra non è precisa soprattutto nella fase di finalizzazione. Questo può richiamare un po’ il percorso iniziale, quando un’Inter nuova stava crescendo e manteneva la porta inviolata: la fortuna era dalla sua perchè era brava a meritarsela, adesso è anche sfortunata perchè ad esempio l’autogol di Ranocchia arriva proprio all’ultimo secondo del primo tempo. Se tu mi dici che partita ha fatto l’Inter, io ti dico che non ha fatto una buona partita: ha concluso poco ed è stata imprecisa, distratta e si è fatta quasi due gol da sola. Ma non è tutto da buttare, specialmente se vediamo quante volte l’Inter è arrivata negli ultimi 20 metri e si è costruita anche i presupposti per essere pericolosa. Poi non ce l’ha fatta a esserlo, perchè nel percorso di rinnovamento manca qualcosa”, ha concluso Adani.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 696 volte