Calcio a 5, Serie A: Pesaro supera Milano e si avvicina ai playoff

ROMA – Vittoria con brivido. L’Italservice Pesaro conquista tre punti fondamentali nella corsa ai playoff battendo 5-3 Milano, ultimo in classifica. Gara dominata per 30′ dai marchigiani che si sono distratti solo nel finale facendo rientrare gli avversari in partita. A sei giornate dal termine della stagione regolare, la squadra di Ramiro Diaz mantiene 4 punti di vantaggio sul Latina, vittorioso a sorpresa sul Napoli. Il PalaFiera, che ospiterà la Final Eight di Coppa Italia, si conferma un fortino per Pesaro che in casa ha perso solo con Luparense, Came Dosson e Pescara. Per Milano salvezza sempre più difficile visto il calendario complicato da qui alla fine.

Primo tempo tutto dell’Italservice che dopo qualche minuto di palleggio affonda con il capitano Felipe Tonidandel. Un minuto più tardi grande azione di Guilherme Stringari sulla destra: doppio dribbling a rientrare e ingresso in area dove Christian Luft lo anticipa segnando nella sua porta. Sotto di due gol, i lombardi provano a costruire qualcosa senza mai rendersi pericolosi mentre al 7′ Pesaro colpisce ancora una volta. Scatto di Giuliano Fortini e cross potente sul secondo palo dove Josè Revert Cortes si fa trovare pronto per il tap in. Solo dopo aver subìto il 3-0, Milano riesce a spaventare i padroni di casa con due tiri da fuori, ribattuti dalla difesa. I ragazzi allenati da Daniele Sau spingono alla ricerca del gol per riaprire la partita ma è ancora una volta Pesaro a segnare. Contropiede veloce di Stringari che manda a terra un avversario con una finta e di piatto sinistro batte Tondi.  Si va negli spogliatoi sul 4-0.

Nel secondo tempo Milano torna in campo con idee più chiare e tanta aggressività. Dopo pochi secondi i lombardi sfiorano il primo gol con una bella azione ma Tonidandel salva sulla linea. Pesaro cerca di rallentare i ritmi della gara affidando spesso il pallone a Marcelinho, bomber della squadra, che va vicino al 5-0 ma il suo sinistro si ferma sulla traversa. Al 7′ Sau decide di inserire il portiere di movimento, che regala un giocatore in più durante la costruzione dell’azione ma lascia vuota la porta, tentando il tutto per tutto. Una mossa che non regala soddisfazioni a Milano.

Alle difficoltà degli ospiti si aggiunge l’espulsione di Luft, per un brutto fallo su Fortini. Pochi secondi e arriva anche il 5-0 di Marcelinho che sale a 18 gol in stagione. Con la testa già alla prossima partita contro il Pescara, Pesaro subisce prima il 5-1 di Leandrinho, poi il 5-2 di Matteo Gargantini. Due gol che risvegliano Milano, brava a non mollare fino all’ultimo e capace di trovare anche il 5-3 su rigore. Sinistro potente di Matej Horvat e palla sotto l’incrocio. A 2′ dalla fine l’occasione per il 5-4 con Leandrinho che sbaglia a mezzo metro dalla linea di porta. Dopo l’errore del brasiliano la partita non regala più emozioni. Nel prossimo turno, Milano ospiterà i campioni d’Italia della Luparense mentre Pesaro andrà a Pescara per fare un altro passo verso il sogno playoff.

Fonte: Repubblica.it

Commenti