Simeone, lezione a Montella: Siviglia-Atletico 2-5

SIVIGLIA-ATLETICO MADRID 2-5

29′ Diego Costa, 42′, 51′ rig. e 81′ Griezmann, 65′ Koke (AM), 85′ Sarabia  (S), 89′ Nolito (S)

Atletico show, al Sanchez Pizjuan è un vero e proprio Griez… show. Tre gol, un assist a Koke (l’altro gol è di Diego Costa) e tante belle giocate nel pokerissimo con cui i Colchoneros di Diego Pablo Simeone abbattono il Siviglia di Vincenzo Montella, cui non bastano le reti nel finale di Sarabia e Nolito. Rojiblancos che soffrono troppo le sconfitte: ogni volta che gli andalusi perdono (da quando c’è l’allenatore italiano in panchina), prendono 5 gol in Liga. Troppi, un segnale di come le sconfitte facciano quasi perdere la testa ai giocatori di Montella.

Le scelte

L’allenatore degli andalusi conferma in blocco la squadra che ha pareggiato 0-0 contro il Manchester United in Champions League, mentre Diego Simeone punta a mantenere la propria rete inviolata per continuare la propria striscia di numeri assurdi dal punto di vista difensivo. 4-2-3-1 per Montella, 4-4-2 per gli ospiti.

Primo tempo

Parte forte il Siviglia, che dopo 3 minuti sfiora il gol con Muriel, ma Oblak è strepitoso sul colombiano. Come gioco, molto meglio i padroni di casa, almeno nei primi 20 minuti, dopo i quali i Colchoneros alzano pressing offensivo e qualità delle giocate, anche se lo 0-1 di Diego Costa è un regalo firmato Ever Banega. Il numero 10 degli andalusi infatti si fa rubare palla al limite dell’area dopo essere stato servito dal proprio portiere Rico. Diego Costa è un fulmine a prendere il pallone e a spiazzare il portiere del Siviglia: è l’inizio della fine per i Rojiblancos, che si sciolgono come neve al sole. Si spegne Banega (fino a quel momento il migliore), si spegne la luce per i padroni di casa. Scende l’argentino, sale in cattedra un francese. Anzi, il francese: Antoine Griezmann, fino al 42° assolutamente fuori dalla partita se non per una rabona da fondocampo finita fuori. Stop mancino, suola e destro preciso quasi sotto l’incrocio: lo 0-2 è una perla, nonché l’inizio della serata da fenomeno del numero 7 dei Colchoneros.

Secondo tempo

Ed è sempre lui a decidere, a incidere, a marchiare la partita anche nella ripresa. Ne segna altri due, oltre ad un assist clamoroso a Koke: al 51° Diego Costa viene abbattuto da Rico, è rigore. Dal dischetto va il francese che spiazza il portiere e fa 0-3. Dopo poco meno di un quarto d’ora, Mercado regala lo 0-4: con un retropassaggio senza guardare mette in porta Griezmann che si alza il pallone prima di giocare con il tacco per l’accorrente Koke, che di punta insacca. È il colpo del definitivo ko, seguito poi dall’appoggio facile facile del solito Griezmann su assist di Saul. Un gol che spegne letteralmente la luce nell’Atletico, che smette sostanzialmente di giocare, mentre il pubblico del Sanchez Pizjuan (nonostante i 5 gol subiti) continua a incitare i giocatori di Montella, che trovano due gol nel finale con Sarabia (grande assist di Ben Yedder) e Nolito. È la terza sconfitta per Vincenzo Montella in Liga, tutte con 5 reti subite: era già successo con il Real Betis (3-5) e l’Eibar (5-1). Atletico ora a -7 dal Barcellona primo, Siviglia sesto a +4 sul Celta Vigo e a -2 dal Villarreal, mentre la zona Champions dista ben 10 punti.

IL TABELLINO

Siviglia (4-2-3-1): Rico; Navas (18′ Layun), Mercado, Lenglet, Escudero; N’Zonzi, Banega; Sarabia, Vazquez (70′ Nolito), J. Correa (60′ Ben Yedder); Muriel.
Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Vrsaljko, Gimenez, Godìn, Filipe Luis; Saul, Gabi, T. Partey (64′ A. Correa), Koke (71′ Vitolo); Griezmann, Diego Costa (76′ Gameiro).

Ammoniti: 28′ Diego Costa, 32′ J. Correa, 47′ Gimenez, 68′ Escudero, 70′ Vazquez, 91′ Saul

Fonte: Sky

Commenti