Zaza, gol e polemica… contro il papà!

Liberazione

Eppure il gol mancava veramente da troppo tempo, 9 dicembre 2017 per l’esattezza, qualcosa come tre mesi e ottantasei giorni. Molti, per uno che aveva iniziato la stagione in maniera pazzesca. Gol alla prima in Liga, tre partite senza segnare, e poi sei match consecutivi a segno (tra cui una tripletta), per un totale di 9 centri nelle prime 10 giornate. Poi lo stop: una sola rete in tutte le altre partite, fino all’ultimo turno contro il Betis. “Finalmente il primo gol dell’anno è arrivato – ha detto nel post partita – la verità è che negli ultimi due mesi in campionato ho giocato molto poco. Se non gioco non posso segnare” (nel 2018: 9 partite, 2 da titolare, media di 37 minuti a incontro, ndr). Ma nessuna polemica giura Zaza: “Se no gioco non è perché l’allenatore non mi ama, ma forse perché ho fatto qualcosa di sbagliato. Infatti mi sto allenando ancora più duramente di sempre, perché amo molto questa squadra e questa città”. 

Fonte: Sky

Commenti