Chiellini: “Siamo cresciuti, vogliamo sognare”

Una rimonta memorabile: Tottenham eliminato. La Juventus, nonostante le difficoltà di inizio gara, riesce nell’impresa di ribaltare il risultato a Wembley, portando a casa un 2-1 sudato ma sufficiente ad accedere ai quarti di finale di Champions League. Prova da grande squadra, che Giorgio Chiellini ha commentato così a fine gara: “È stata una partita difficile, ma anche quella che pensavamo di fare – ha detto – Nel primo tempo abbiamo sofferto, ma ci credevano, volevamo restare in partita perché eravamo certi di poter creare occasioni. La fortuna aiuta gli audaci, certo, ma noi siamo stati squadra fino alla fine. Il Tottenham è una grande, gli manca un pelo per vincere qualche trofeo e partite come queste. Noi abbiamo superato il turno meritatamente”. Differenza fatta dall’esperienza: “Penso all’altra sfida di Champions. All’andata il Psg era in controllo della partita all’andata, ma il nostro pensiero: ha vinto la storia, cioè il Real Madrid. Ogni volta Ronaldo fa gol e non è un caso. Cinque o sei anni fa non avevamo questa sicurezza ma anno dopo anno siamo cresciuti. Ora continuiamo a credere al nostro sogno, siamo tosti da battere a tutti”. Per la Juve il cammino continua, sempre nel ricordo di Davide Astori: “Ci godiamo la serata fino a mezzanotte e domani sarà un giorno difficile, perché andremo a salutare il nostro amico. La vita purtroppo per noi va avanti, abbiamo tante cose a cui pensare, ma quando chiudi gli occhi, vedi tua figlia e pensi a quello che è successo diventa duro da accettare. Mi sembra anche riduttivo dedicargli la vittoria, mi auguro solo di portare avanti quello che Davide è stato per noi nel gruppo in Nazionale. Era molto più importante delle presenze che ha fatto. Il nuovo gruppo della Nazionale deve ripartire dal suo esempio, se c’è una speranza di rinascita lo faccia dal suo ricordo”, ha concluso.  

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 218 volte