Spalletti: “Vincere per fare la storia dell’Inter”

Le celebrazioni per una serata speciale: l’Inter compie 110 anni e a Milano il mondo nerazzurro – con campioni del presente, dirigenti e tanti dei giocatori che in passato hanno scritto la storia di questa società – si ritrova per festeggiare al meglio il compleanno del club. Presente ovviamente anche l’attuale allenatore nerazzurro Luciano Spalletti che ha parlato così ai giornalisti presenti al momento del suo arrivo al Pirelli HangarBicocca: “I campioni che sono qui oggi hanno gettato le gloriose basi di questa società, abbiamo il privilegio e il dovere di vincere il più possibile per dare continuità a questa storia, la bellissima storia dell’Inter. E’ la manifestazione profonda di quello che vuol dire far parte dell’Inter. Io tenterò di portare nello spogliatoio l’atmosfera che si vivrà questa sera auspicando che i miei ragazzi fra qualche anno ambiscano ad essere ricordati per aver determinato dei nuovi successi per l’Inter”.

“Derby? Avremmo voluto giocarlo”

“Questa serata non deve essere un modo per dire che all’Inter si vive di ricordi ma un ulteriore stimolo per caricare le nostre ambizioni future”, ha proseguito poi Spalletti. L’allenatore dell’Inter ha poi aggiunto: “Il derby avremmo voluto giocarlo, certo. Astori ci ha lasciato l’eredità del sottile confine tra avversario e compagno perchè sapeva davvero come comportarsi. Ogni volta che l’ho incontrato veniva a salutarmi con quel sorriso pieno di sentimento e di amore per il suo mestiere”, ha aggiunto Spalletti. “Che regalo vorrei fare? Io devo solo lavorare in modo serio e profondo, cercare di vincere le partite per dare un futuro importante come meritano il club, i dirigenti e i nostri tifosi”, ha concluso l’allenatore dell’Inter Luciano Spalletti.

Fonte: SkySport

Commenti