Oddo: “C’è rabbia, dobbiamo cambiare mentalità”

Ancora una sconfitta, la quinta consecutiva, per l’Udinese di Massimo Oddo. Prosegue dunque la striscia negativa: l’ultimo punto guadagnato risale al 4 febbraio, contro il Milan; mentre l’ultima vittoria è datata 28 gennaio contro il Genoa. Nella partita di oggi, dopo essere passata in svantaggio a causa della sfortunata autorete di Ali Adnan, la squadra bianconera era riuscita a rimontare con Fofana. Un gol di Sensi a poco più di un quarto d’ora dalla fine però, ha deciso il match. Oddo, intervenuto ai microfoni di Sky Sport, ha commentato con rabbia e amarezza il momento: “Sono arrabbiato perché oggi i ragazzi non hanno seguito le indicazioni. Era importante vincere, ma fondamentale non perdere. Ci vuole lettura dei momenti di gioco, quando non riesci a fare gol è importante non prenderli. Invece abbiamo avuto troppa foga che ci ha portato a sbilanciarci e a subire contropiedi. E’ un momento delicato, dovremo lavorare. Da oggi comincia un nuovo mini torneo verso la salvezza, in cui fare più punti possibile. Non si può stare tranquilli e forse è un bene se ritroviamo un po’ di paura di chi ci sta dietro”.

“Da quando si è parlato d’Europa non abbiamo più vinto”

La dura analisi di Oddo prosegue: “Perché questo crollo rispetto agli ottimi risultati di quando sono arrivato? In quel momento c’era voglia di invertire la tendenza, cambiare un qualcosa che non stava andando bene. I ragazzi erano attaccati al risultato, la palla entrava e magari vincevamo anche quando non giocavamo bene. In questo momento manca proprio questo, quel furore agonistico di fare risultati a tutti i costi. Se in questa partita, dove non si deve assolutamente perdere, prendiamo cinque contropiedi… Vuol dire che cii vuole un cambio di marcia mentale. Perch dietro corrono e hanno più mentalità di noi, i giochi non sono ancora fatti”. Dalla possibile lotta per l’Europa al parlare nuovamente di salvezza: “Mi sono impaurito quando tutti parlavano di Europa. Questo gruppo non è maturo per ambire ad altre cose, questo ci ha fatto fare dei passi indietro; siamo migliorati nel gioco e nelle prestazioni ma ci sono mancati cattiveria e voglia che ci consentivano di fare i risultati. Dobbiamo tornare con i piedi per terra”.

Fonte: SkySport

Commenti