ALTRI SPORT & VARIE

Brasile, infortunio alla coscia per Alex Sandro

La fascia sinistra del Brasile continua a non avere pace. Brutte notizie per il CT della Nazionale verdeoro Tite, momenti di apprensione anche per Massimiliano Allegri e per la Juventus: Alex Sandro, infatti, non ha partecipato alla seconda parte dell’allenamento del martedì a Mosca, dove la Selecao sta lavorando in vista della prossima gara amichevole contro la Russia, in programma venerdì 23 marzo. L’esterno bianconero si è fermato a causa di un problema muscolare alla coscia destra ed è stato costretto a rimanere in hotel. Nelle prossime ore sono previsti ulteriori controlli ed esami strumentali che chiariranno l’entità dell’infortunio di Alex Sandro, ma non è escluso che l’esterno sinistro brasiliano possa essere tagliato anche per la prossima sfida amichevole, quella in programma martedì 27 marzo contro la Germania.

Out mancino, quanti problemi per Tite

Alex Sandro era stato convocato dal Tite a seguito dell’infortunio di Filipe Luis, che con l’Atletico Madrid – nel corso della gara di Europa League contro la Lokomotiv Mosca – si era procurato la frattura del perone e per il quale la partecipazione al prossimo Mondiale di Russia appare a forte rischio. Adesso, per il CT della Nazionale verdeoro, il problema legato ad Alex Sandro, giocatore che aveva sempre garantito affidabilità e che era anche stato scelto sia per il contributo tecnico offerto tutte le volte che è stato chiamato, sia per l’ottimo inserimento all’interno del gruppo. Con le due principali alternative a Marcelo fuori per infortunio, si apre una possibilità per Jorge, ex giocatore del Flamengo attualmente in forza al Monaco. Quando Filipe Luis e Alex Sandro non sono stati disponibili, ad affiancare Marcelo in Nazionale è infatti stato proprio lo stesso Jorge. Nelle prossime ore attese ulteriori novità: la Juventus in attesa di sapere l’esatta entità dell’infortunio di Alex Sandro, l’esterno sinistro potrebbe essere rispedito a casa.

Fonte: Sky

Commenti
Segui il canale PianetAzzurro.it su WhatsApp, clicca qui