Bari-Brescia LIVE alle 20.30

STATISTICHE & CURIOSITA’

Il Bari ha una striscia positiva di 6 giornate, in cui ha messo insieme 3 successi e altrettanti pareggi (nelle ultime 3 partite disputate, fino ad allora i pugliesi erano la formazione cadetta 2017/18 che pareggiava di meno). L’ultimo k.o. biancorosso risale al 3 febbraio scorso, 1-3 a Venezia. E’ comunque in corso la striscia positiva record per i pugliesi in questa stagione 2017/18. Il Bari è la formazione della Lega B 2017/18 che guadagna più punti nelle riprese rispetto ai propri risultati al 45’ dopo 31 giornate, al netto di recuperi e posticipi: +21 il saldo attivo biancorosso, essendo – la formazione di Grosso – passata, al “San Nicola”, da 0-0 ad 1-0 contro la Cremonese, il Pescara, il Foggia ed il Frosinone, da 0-0 a 2-1 sull’Avellino, da 1-1 a 4-2 sul Cittadella, da 0-0 a 3-0 sull’Ascoli, da 0-1 a 2-2 contro la Pro Vercelli e da 0-1 a 1-1 contro lo Spezia. Fuori casa da 0-1 a 2-2 a Vercelli, da 1-2 a 2-2 a Salerno, da 0-0 a 2-1 a Novara, da 0-1 a 1-1 a Cesena, da 0-0 a 1-0 a Cremona e da 1-1 a 2-1 a Terni (+25 totale), cui fa da contraltare il 2-2/2-3 ad Avellino contro il Frosinone, lo 0-0/0-1 a La Spezia, l’1-1/1-2 a Brescia e lo 0-0/0-3 in casa contro il Palermo (-4), con +21 finale per i biancorossi. Non a caso 22 dei 42 gol biancorossi sono stati realizzati nei 30’ finali di gara, ossia il 52,4% del dato complessivo dei pugliesi. Il Bari è una delle 5 squadre della Lega B 2017/18 che, dopo 31 giornate, ha subito meno espulsioni, 1 soltanto, come Entella, Empoli, Spezia e Cittadella. Franco Brienza è il re dei subentranti nella Lega B 2017/18 dopo 31 turni: 19 i suoi ingressi a partita iniziata. Il Bari – 9 reti subite dal 1’ al 15’ di gioco – è una delle 3 formazioni cadette 2017/18 che ha subito il maggior numero di reti nel primo quarto d’ora di partita, come Ternana ed Entella. Il Brescia, 30 reti segnate in 31 giornate, è la squadra che ha meno soluzioni gol nel torneo, appena 7 i giocatori andati a bersaglio finora: Bisoli, Caracciolo, Ferrante, Gastaldello, Machin, Spalek e Torregrossa. Il dato incredibile è dato dal fatto che 2 vittorie su 8 dei lombardi sono state decise da autogol avversari, Capradossi del Bari e Vitale della Salernitana e quindi 6 punti su 33 sono stati portati da calciatori avversari. Cristian Galano, autore di uno splendido girone di andata con 13 reti realizzate, è a secco dalla doppietta segnata a Perugia, 3-1 per i biancorossi pugliesi, il 16 dicembre scorso. Galano ha un conto personale contro il Brescia, cui ha segnato 4 reti in carriera (per altro tutte in serie B), suo bersaglio preferito: queste le reti del bomber del Bari ai lombardi: una in Bari-Brescia 1-1 (22 ottobre 2012), una in Brescia-Vicenza 0-1 (30 aprile 2016, su rigore), una in Bari-Brescia 2-0 (27 febbraio 2017), infine una all’andata in Brescia-Bari 2-1 (23 ottobre scorso). Galano, sommando i minuti giocati dopo l’ultimo gol a Perugia, non va a segno da 720’, mentre – dopo la gara del “Curi” – viaggiava alla media di una rete ogni 83’, 13 gol realizzati su 1081 minuti in campo. Con la rete segnata a Foggia lo scorso 24 febbraio, Andrea Caracciolo – considerata la sola regular season di serie B – ha segnato 129 reti. Questa cifra ne fa il quarto marcatore all-time della storia del campionato cadetto, dal 1929/30 ai giorni nostri. Caracciolo è –1 reti da Costanzo, terzo di sempre a quota 130. Nel Brescia lo score di Caracciolo è di 176 reti in 408 gare ufficiali. Brescia una delle tre squadre che ha subito meno rigori nella serie B 2017/18: 1 in 31 giornate, come Carpi e Venezia. Gara 100 in serie B, considerata la sola regular season, per Daniele Gastaldello, che ha esordito in categoria l’11 settembre 2004 in Perugia-Crotone 2-1. Crotone, Sampdoria, Bologna e Brescia le maglie indossate finora. Brescia con la difesa “allegra”: i lombardi solo una volta, nelle ultime 13 gare disputate, hanno tenuto la porta inviolata, nello 0-0 di Vercelli del 10 febbraio scorso; nelle altre 12 partite le “rondinelle” hanno incassato un totale di 18 gol. L’unico precedente è relativo al match di andata di questo campionato, perso per 1-2 dal “suo” Bari, al “Rigamonti”. Roberto Boscaglia sfida per l’ottava volta – da allenatore – in partite ufficiali il Bari. Nei 7 precedenti il bilancio è di 2 successi del tecnico del Brescia, 2 pareggi e 3 successi biancorossi. Bari-Brescia stasera all’atto numero 32 nella sola serie B in Puglia, di fatto un “classicissimo” della categoria cadetta. I precedenti assoluti sono 40, aggiungendo un match di coppa Italia ed 8 in serie A. Non a caso sono di fronte le due squadre che occupano il secondo posto nella classifica delle promozioni dalla serie B in A, 11 “scalate” a testa per pugliesi e lombardi; solo l’Atalanta ha fatto di meglio con 12 promozioni in massima divisione. Considerati anche i confronti a Brescia e lo spareggio-salvezza per la permanenza in serie A 1931/32, il Bari ha segnato 99 gol contro le “rondinelle”, il primo dei quali firmato da Giuseppe Scategni in Bari-Brescia 1-1 del 18 ottobre 1931, in serie A.

Fonte: SkySport

Commenti