Del Piero: “Juve e Roma possono ancora passare”

L’ha definita mission impossible, o meglio, non ha negato che lo sia. Ma per Alessandro Del Piero, il passaggio del turno in Champions League di Juve e Roma è ancora possibile: “stiamo parlando di grandi squadre, Juve e Roma sono grandi squadre come le spagnole. Tutto può accadere. A livello psicologico chi ha vinto in maniera così netta può considerarsi già passato e metterci meno impegno; chi ha perso, invece, vuole riscattarsi. E poi ci sono degli episodi che possono sorriderti. Il dovere è quello di crederci, anche se per entrambe è veramente molto difficile”. L’ex capitano della Juve ha parlato così a Firenze, a margine della cerimonia di premiazione della Hall of Fame del calcio italiano.

“Il dovere è quello di crederci”

“A livello psicologico – ha ripreso l’ex attaccante a margine della ‘Hall of fame del calcio italiano’ – chi ha vinto in maniera così netta può considerarsi già passato e quindi metterci meno impegno, mentre chi ha perso vuole riscattarsi. E poi ci sono gli episodi che possono sorriderti, e quelli che non ti hanno sorriso all’andata possono sorriderti al ritorno. Quindi il dovere è quello di crederci indubbiamente anche se per entrambe è veramente molto difficile. Da italiani, ed io poi anche da juventino, ci auguriamo accada l’impossibile e che possiamo essere ancora in Champions”.

La rovesciata di Ronaldo

Infine cosa ha pensato allo spettacolare goal in rovesciata di Cristiano Ronaldo? “La bocca si è aperta come penso sia accaduto un poco a tutti quanti – ha concluso Pinturicchio – e sono felice che i tifosi della Juventus abbiano omaggiato con l’applauso un gesto tecnico straordinario, ma non solo quello. Penso abbiano premiato un insieme di cose e non è facile ricevere una cosa del genere. Cosa ho pensato io? Che è stato un grande prima, quando aveva la possibilità di tirare in porta per il disguido tra Buffon e Chiellini ma ha cercato l’assist per un compagno più libero e poi Gigi (Buffon, ndr) ha fatto una parata straordinaria, ed io credo anche in questo sia stato premiato dai tifosi juventini. Da lì in poi è andato lui a prendere la palla lì in alto e l’ha messa dentro. Merito e chapeau per un giocatore che sta passando un momento straordinario di forma. Io ci ho parlato a Natale ed aveva idee molto chiare e quando hai le idee chiare, ed è una cosa fondamentale, e quando hai una squadra forte come il Real hai buone chance di fare bene, diciamo così”.

Fonte: SkySport

Commenti