Roma-Barça LIVE: Di Francesco sceglie il 3-4-1-2

FORMAZIONI UFFICIALI

Roma (3-4-1-2): Alisson; Manolas, Fazio, Juan Jesus; Florenzi, Strootman, De Rossi, Kolarov; Nainggolan, Schick, Dzeko.
All: Di Francesco
Barcellona (4-4-2): Ter Stegen; Semedo, Pique, Umtiti, Alba; Sergi Roberto, Busquets, Rakitic, Iniesta; Messi, Suarez.
All: Valverde

STORIA DELLA PARTITA

La Roma dovrà fare un’impresa nella gara di ritorno dei quarti di finale di UEFA Champions League contro il Barcellona dopo la sconfitta per 4-1 in Spagna. Nella gara del 4 aprile al Camp Nou, i Giallorossi sono passati in svantaggio grazie agli autogol di Daniele De Rossi e Kostas Manolas, ai quali poi si è aggiunta la rete di Gerard Piqué. Il gol di Edin Džeko aveva per un attimo riacceso le speranze di rimonta della Roma prima della quarta rete firmata da Luis Suárez che ha dato al Barcellona un vantaggio rassicurante in vista del ritorno. La Roma è uscita due volte su due ai quarti di UEFA Champions League, la più recente delle quali 10 anni fa. L’altro unico quarto di finale disputato dai giallorossi risale alla Coppa dei Campioni 1983/84, con l’unica vittoria complessiva in questa fase della competizione. Il Barça ha raggiunto le semifinali per sei anni consecutivi dal 2008 al 2013, ma nelle ultime due stagioni (e in tre delle ultime quattro) si è fermato ai quarti. Il club italiano ha perso due volte in cinque precedenti contro il Barcellona. Prima dell’andata, l’ultimo risultato è stato un pesante 6-1 in favore dei catalani al Camp Nou due stagioni fa.

PRECEDENTI

Le due squadre sono state sorteggiate nello stesso girone nel 2015/16. Nella gara d’andata allo Stadio Olimpico, la rete del vantaggio di Luis Suárez (21′) è stata vanificata da uno spettacolare gol di Alessandro Florenzi 10′ dopo. Queste le formazioni del 16 settembre 2015 allo Stadio Olimpico: Roma: Szczęsny (De Sanctis 50′), Florenzi (Torosidis 85′), Manolas, Rüdiger, Digne, Nainggolan, De Rossi, Keita, Iago Falqué (Iturbe 81′), Salah, Džeko. Barcellona: Ter Stegen, Sergi Roberto, Piqué, Mathieu, Alba, Busquets, Rakitić (Rafinha 61′; Mascherano 65′), Iniesta, Messi, Suárez, Neymar. Al ritorno in Spagna, il Barcellona ha travolto i giallorossi con un sonoro 6-1 grazie alle doppiette di Suárez e Lionel Messi e alle reti di Gerard Piqué e Adriano. Edin Džeko ha sbagliato un calcio di rigore nel finale ma ha segnato il gol della bandiera nel recupero. L’altro precedente tra i due club risale alla seconda fase a gironi di UEFA Champions League 2001/02. All’andata al Camp Nou, la gara si è conclusa sull’1-1 con gol di Christian Panucci e Patrick Kluivert. La Roma ha invece vinto 3-0 al ritorno con le reti di Emerson, Vincenzo Montella e Damiano Tommasi. Il Barcellona si è però classificato primo e ha passato il turno, mentre la Roma è arrivata terza ed è stata eliminata.

STATISTICHE ROMA

Il bilancio della Roma ai quarti di Coppa dei Campioni è V1 S2: 2007/08 Manchester United FC S 0-3 (0-2 c, 0-1 f) 2006/07 Manchester United FC S 3-8 (2-1 c, 1-7 f) 1983/84 Berliner FC Dynamo V 4-2 (3-0 c, 1-2 f). I giallorossi hanno perso le ultime quatttro partite disputate ai quarti di finale. Il bilancio della Roma nelle doppie sfide contro squadre spagnole è V3 S4. La più recente è stata quella contro il Villarreal CF ai sedicesimi della scorsa UEFA Europa League, con una vittoria esterna per 4-0 e una sconfitta interna per 1-0. L’undici di Eusebio Di Francesco ha già affrontato una squadra spagnola in questa Champions League, pareggiando 0-0 in casa e perdendo 2-0 sul campo dell’Atlético Madrid nella fase a gironi. Il bilancio complessivo della Roma contro squadre spagnole è di V10 P5 S16 (in casa V6 P2 S7). I Giallorossi non vincono in casa contro squadre della Liga da quattro gare, ovvero dal 2-1 sul Real Madrid negli ottavi del 2007/08; la rete di Florenzi del 2015 contro il Barcellona è l’unica messa a segno in queste quattro partite. Il successo della scorsa stagione in casa del Villarreal è l’unico della Roma nelle ultime nove partite contro squadre 8 AS Roma – FC Barcelona Martedì 10 aprile 2018 – 20.45CET (20.45 ora locale) Cartella stampa Stadio Olimpico, Roma spagnole, sia in casa che fuori (P2 S6); prima di questa serie aveva vinto le tre partite precedenti. Il 2-1 sul Qarabağ FK alla seconda giornata è stato il primo successo della Roma in otto partite di UEFA Champions League (in casa e fuori, qualificazioni comprese) dopo il 3-2 sul Bayer 04 Leverkusen del 4 novembre 2015. Nonostante il 3-0 sul Chelsea FC alla quarta giornata, l’ 1-0 sul Qarabağ alla sesta e la vittoria sull’FC Shakhtar Donetsk con lo stesso risultato al ritorno degli ottavi (2-2 complessivo e passaggio della roma per i gol in trasferta), i giallorossi hanno vinto solo cinque delle ultime 24 partite della competizione (P8 S11), anche se hanno trionfato in quattro delle ultime otto. Nonostante le vittorie su Chelsea, Qarabağ e Shakhtar di questa stagione, la Roma ha vinto appena quattro delle ultime 11 partite interne in UEFA Champions League (qualificazioni comprese) perdendone quattro. La Roma ha ribaltato la sconfitta in trasferta dell’andata degli ottavi (2-1 in casa dell’FC Shakhtar Donetsk), ma si è qualificata in virtù dei gol in trasferta dopo aver vinto per 1-0 allo stadio Olimpico. Dopo la sconfitta dell’andata in trasferta il loro bilancio complessivo era di V7 S14, mentre la vittoria del ritorno ha interrotto la striscia di sei sconfitte consecutive in queste doppie sfide. Due gol di margine è il massimo che il club italiano è mai riuscito a ribaltare nella gara di ritorno in casa; contro il Dundee United FC nella semifinale 1983/84 di Coppa dei Campioni (0-2 trasferta, 3-0 casa) e FK Partizan nel secondo turno della Coppa UEFA 1988/89 (2-4 trasferta, 2-0 casa). Il bilancio della Roma in quattro partite UEFA decise ai rigori è di V1 S3: 6-7 – Arsenal FC, ottavi di finale UEFA Champions League 2008/09 3-4 – Real Zaragoza, primo turno Coppa delle Coppe 1986/87 3-4 – Liverpool FC, finale Coppa dei Campioni 1983/84 4-2 – IFK Norrköping, secondo turno Coppa UEFA 1982/83

STATISTICHE BARCELLONA

Il bilancio del Barcellona ai quarti di finale di Coppa dei Campioni è di 14 passaggi del turno e cinque eliminazioni, di cui tre nelle ultime quattro edizioni: 2016/17 Juventus S 0-3 (0-3 fuori casa, 0-0 in casa) 2015/16 Club Atlético de Madrid S 2-3 (2-1 c, 0-2 f) 2014/15 Paris Saint-Germain V 5-1 (3-1 f, 2-0 c) 2013/14 Club Atlético de Madrid S 1-2 (1-1 c, 0-1 f) 2012/13 Paris Saint-Germain V 3-3, gol in trasferta (2-2 f, 1-1 c) 2011/12 AC Milan V 3-1 (0-0 f, 3-1 c) 2010/11 FC Shakhtar Donetsk V 6-1 (5-1 c, 1-0 f) 2009/10 Arsenal FC V 6-3 (2-2 f, 4-1 c) 2008/09 FC Bayern München V 5-1 (4-0 c, 1-1 f) 2007/08 FC Schalke 04 V 2-0 (1-0 f, 1-0 c) 2005/06 SL Benfica V 2-0 (0-0 f, 2-0 c) 2002/03 Juventus S 2-3 (1-1 f, 1-2 c dts) 2001/02 Panathinaikos FC V 3-2 (0-1 f, 3-1 c) 1999/00 Chelsea FC V 6-4 (1-3 f, 5-1 c dts) 1994/95 Paris Saint-Germain S 2-3 (1-1 c, 1-2 f) 1985/86 Juventus V 2-1 (1-0 c, 1-1 f) 1974/75 Åtvidabergs FF V 5-0 (2-0 c, 3-0 f) 1960/61 DSO Spartak Hradec Králové V 5-1 (4-0 c, 1-1 f) 1959/60 Wolverhampton Wanderers FC V 9-2 (4-0 c, 5-2 f). Un anno fa, la corsa del club spagnolo è stata interrotta da una squadra italiana, la Juventus, che ha vinto 3-0 in casa all’andata e pareggiato 0-0 al ritorno al Camp Nou. Il bilancio del Barcellona nelle doppie sfide contro squadre italiane è V8 S4. I blaugrana hanno già avuto la meglio su un’avversaria italiana in questa edizione del torneo, totalizzando quattro punti contro la Juventus nella fase a gironi (3-0 in casa, 0-0 a Torino). In questa stagione il club spagnolo ha raccolto cinque punti nelle trasferte del proprio girone passando come prima del Gruppo D. I catalani hanno infatti vinto 1-0 in casa dello Sporting Clube de Portugal alla seconda giornata, e poi pareggiato 0-0 sia in casa dell’Olympiacos che della Juventus alla quinta giornata. Nell’andata degli ottavi il Blaugrana hanno pareggiato 1-1 in trasferta contro il Chelsea FC, vincendo il ritorno per 3-0. Il Barça ha subito solo un gol in trasferta in questa edizione della competizione. Il bilancio del Barcellona nelle trasferte contro club italiani è V6 P10 S6. I catalani non vincono in Italia da sei partite (P4 S2). 9 AS Roma – FC Barcelona Martedì 10 aprile 2018 – 20.45CET (20.45 ora locale) Cartella stampa Stadio Olimpico, Roma Il Barcellona ha vinto cinque delle ultime 15 trasferte nella competizione, pareggiando cinque e perdendo altrettante volte. Gli spagnoli hanno perso tre delle ultime otto trasferte in UEFA Champions League, compreso il 4-0 in casa del PSG nell’andata degli ottavi della passata stagione e il 3-0 nell’andata dei quarti di finale in casa della Juve. La sconfitta a Torino all’andata dei quarti della scorsa stagione è stata l’unica subita dal Barcellona negli ultimi 11 confronti con squadre italiane, sia in casa che fuori (V6 P4). Il Barcellona è passato in 38 doppi confronti UEFA su 41 dopo aver vinto l’andata in casa, sebbene abbia perso il più recente – contro il Club Atlético de Madrid nei quarti del 2015/16 (2-1 in casa, 0-2 in trasferta). Le altre due sconfitte sono state contro club inglesi: nei quarti di finale di Coppa delle Coppe 1983/84 contro il Manchester United FC (2-0 casa, 0-3 trasferta) e nella Supercoppa UEFA 1982 contro l’Aston Villa FC (1-0 casa, 0-3 trasferta). Il bilancio del Barcellona ai rigori in competizioni UEFA è V5 S1: 5-4 – KKS Lech Poznań, secondo turno Coppa delle Coppe 1988/89 0-2 – FC Steaua Bucureşti, finale Coppa dei Campioni 1985/86 5-4 – IFK Göteborg, semifinale Coppa dei Campioni 1985/86 4-1 – RSC Anderlecht, secondo turno Coppa delle Coppe 1978/79 3-1 – Ipswich Town FC, terzo turno Coppa UEFA 1977/78 5-4 – AZ Alkmaar, secondo turno Coppa UEFA 1977/78.

FOCUS GIOCATORI

Diego Perotti e Kostas Manolas sono diffidati. La sconfitta dell’andata in casa del Barcellona ha interrotto la striscia di imbattibilità della Roma che durava da cinque partite in tutte le competizioni (V4 P1). I Giallorossi hanno incassato un altro ko sabato contro la Fiorentina (2- 0 in casa). I giallorossi hanno vinto in casa tre delle ultime cinque partite, perdendo le altre due, ma prima di questa striscia non aveva ottenuto nemmeno una vittoria in quattro partite allo Stadio Olimpico (P1 S3). Il bilancio complessivo stagionale della Roma in casa è di V12 P2 S7. La squadra di Eusebio Di Francesco ha segnato sei volte tre o più gol in casa fino a ora in stagione. La Roma ha mantenuto la porta inviolata in due delle ultime tre partite giocate in casa ma non c’era riuscita nemmeno una volta nelle sei precedenti. I Giallorossi in questa stagione non hanno subito gol nove volte in 21 partite interne, comprese le quattro di UEFA Champions League. Otto dei 26 gol subiti dalla Roma in Serie A sono stati messi a segno negli ultimi 15 minuti. Edin Džeko ha segnato una doppietta contro l’SSC Napoli il 3 marzo, portando a 50 il bottino di reti complessive con la Roma. L’attaccante bosniaco è il primo calciatore ad aver segnato 50 gol in Bundesliga, Premier League e Serie A. Alessandro Florenzi ha sbagliato un rigore nella sconfitta per 1-0 allo Stadio Olimpico contro l’UC Sampdoria del 28 gennaio. Quello è stato il quarto errore dal dischetto per la Roma in tutte le competizioni di questa stagione dopo quelli di Perotti (due) e Džeko; nonostante la trasformazione di Grégoire Defrel contro il Benevento dell’11 febbraio, i Giallorossi hanno sbagliato quattro degli ultimi sei rigori. Džeko ha sbagliato un rigore in Coppa Italia nella sconfitta contro il Torino FC del 20 dicembre; quello è stato il suo terzo errore consecutivo dal dischetto per la Roma. Il 4 febbraio Cengiz Ünder ha segnato la sua prima rete con la Roma nella vittoria per 1-0 in casa dell’AC Chievo Verona; il 20enne attaccante turco è adesso a sei gol nelle ultime nove presenze col club, e in nazionale è andato in rete nel 2-2 contro il Montenegro il 27 marzo. Radja Nainggolan aveva subito un infortunio alla coscia contro il Bologna il 31 marzo ma è rientrato nel weekend; Cengiz Ünder ha saltato quella gara con il Bologna, sempre per un problema alla coscia, e non è ancora tornato in azione. Rick Karsdorp è fuori da ottobre e si è sottoposto a un intervento dopo il secondo grave infortunio della stagione al ginocchio. Sergi Roberto è diffidato. Il Barcellona è l’unica squadra ancora imbattuta in Liga (V24 P7). I blaugrana hanno vinto 3-1 in casa contro il CD Leganés, con Lionel Messi autore della sua terza tripletta stagionale in campionato. Messi aveva segnato nelle ultime otto partite del Barcellona, prima di restare a digiuno nella gara di andata, ed è ora a 12 gol segnati nelle ultime dieci gare. Il 4 marzo contro l’Atlético Madrid ha segnato il suo 600° gol in carriera (tra club e nazionale). Il Barcelona non ha mai perso nelle ultime 38 partite di Liga (V31 P7), eguagliando il record di tutti i tempi stabilito dalla Real Sociedad de Fútbol tra il 1979 e il 1980 (V21 P17). I catalani hanno vinto appena una delle ultime quattro trasferte, pareggiando le altre tre. Dalla sconfitta per 2-0 del 16 agosto in casa del Real Madrid in Supercoppa di Spagna, il bilancio del Barcellona in trasferta è di V14 P9 S1. I catalani non hanno segnato in appena quattro partite su 25 di questa stagione: 0-0 in casa di Juventus e Olympiacos nella fase a gironi di UEFA Champions League, e in casa di Real e RCD Espanyol (0-1) nell’andata dei quarti di finale di Copa del Rey del 17 gennaio. In trasferta hanno mantenuto la porta inviolata per 14 volte. Solo cinque dei 79 gol segnati dal Barcellona in Liga sono stati messi a segno nei primi 15 minuti. Luis Suárez ha segnato otto gol nelle ultime 12 partite con club e nazionale. Il gol dell’andata contro la Roma è stato il primo in UEFA Champions League dall’8 marzo 2017; gli ultimi 11 gol nella competizione li ha segnati al Camp Nou. Paco Alcácer è tornato a segnare in Liga, dopo un digiuno che durava dal 4 novembre, nella vittoria del 18 marzo per 2-0 sull’Athletic Club. Il 17 gennaio l’Espanyol ha battuto il Barcellona per 1-0 nell’andata dei quarti di finale di Copa del Rey – prima 11 AS Roma – FC Barcelona Martedì 10 aprile 2018 – 20.45CET (20.45 ora locale) Cartella stampa Stadio Olimpico, Roma sconfitta in tutte le competizioni della squadra di Ernesto Valverde dal 2-0 in casa del Real Madrid nel ritorno della finale di Supercoppa di Spagna del 16 agosto. Il bilancio dei Blaugrana dalla sconfitta di Madrid è di: V36 P11 S1. Sergio Busquets (fuori dal 14 marzo, metatarso) e Nélson Semedo (fuori dal 24 febbraio, bicipite femorale), sono tornati a disposizione dell’allenatore nella gara d’andata anche se Busquets ha saltato la gara con il Leganés. Il Barça affronterà il Siviglia all’Estadio Metropolitano, impianto di casa dell’Atlético Madrid, nella finale di Copa del Rey del 21 aprile. Il Barcellona ha vinto il trofeo nelle ultime tre stagioni.

Fonte: SkySport

Commenti