Juventus. Allegri: ”Crotone più importante del Napoli. E basta parlare del Real”

TORINO – L’aspetto mentale sarà fondamentale nella volata scudetto. Proprio per questo Max Allegri ha la faccia scura, quasi a volere fugare ogni dubbio sul fatto che a Crotone non ci sarà tanto da scherzare: “Tra le due partite di questa settimana, quella con il Crotone è la più importante e la più decisiva”. Per chi se lo fosse dimenticato, l’altra partita in questione è quella con il Napoli, il big match di una stagione che potrebbe riaprire la corsa scudetto o incoronare definitivamente i bianconeri. “Arrivare con sei punti di vantaggio allo scontro diretto è un vantaggio importante” tuona il tecnico, che non vuole distrazioni – “Benatia e Crozza? Dobbiamo stare zitti e tenere profilo basso per non disperdere energie” – e non pensa al turnover per risparmiare ad Higuain, diffidato, un’eventuale ammonizione che lo squalificherebbe con il Napoli: “Non me ne frega niente, se sta bene, gioca”. Nessuna multa per Benatia, che “domani giocherà visto che Chiellini dovrebbe riposare”, mentre il suo grande amico Pjanic non sarà convocato, il problema accusato con la Sampdoria non permette leggerezze. Pochi calcoli – “mancano sei partite, bisogna fare quattro vittorie” -, “Deve essere una serata di sport, di calcio, dove si affronteranno le due pretendenti al titolo, quindi sarà sicuramente una bella partita di calcio. Credo che in Italia si debba raggiungere una certa maturità”.
 
Massimiliano Allegri, dopo il pari con la Spal e la sofferenza con il Benevento, come si affronta il Crotone?
“Tra le due partite che dovremo affrontare nel resto della settimana, credo che la più importante e la più decisiva sia quella di domani. Arrivare con sei punti di vantaggio allo scontro diretto è un vantaggio importante. Dopo il +6 di domenica ho sentito dire che la Juve ha vinto lo scudetto. Serve la matematica e per averla bisogna fare altre vittorie. Il Crotone è una squadra che sta bene, ha perso a Genova immeritatamente, in casa ha fatto gran parte dei punti che ha, ha sei punti in più dell’anno scorso, giocare lì è sempre complicato. Ci vuole pazienza, bisogna essere veloci, non cadere nella trappola delle loro ripartenze e bisogna venire via con i tre punti. Il campionato non ci deve sfuggire”.
Real-Juve, scontro Crozza-Benatia sul rigore: gara di insulti tra il comico e il difensorein riproduzione…. Fonte: Repubblica.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 149 volte