Juventus, Allegri: “Non è una gara decisiva”

Quattro punti di differenza, cinque partite alla fine del campionato e uno scudetto da afferrare. Sono questi i numeri principali della sfida tra Juventus e Napoli, pronte a darsi battaglia all’Allianz Stadium. Il pareggio di Crotone ha ridotto il gap tra le due squadre, rendendo ancora più entusiasmante il confronto di Torino, il cui esito potrebbe determinare molto in ottica titolo. Massimiliano Allegri però frena gli entusiasmi, considerando sì l’importanza del match ma sottolineando come ci siano poi altre partite da giocare per ottenere quell’obiettivo che si chiama scudetto: “La Juventus sta bene, domani iniziamo un mini campionato di cinque partite, abbiamo quattro punti di vantaggio ma la gara non sarà decisivia. Sarà una bella partita, importante per il campionato italiano ma non sarà decisiva. Dybala? La formazione non l’ho ancora decisa, Paulo sta bene e non capisco perché debba star male. Ha giocato mercoledì a Crotone e stanno bene tutti come lui. Domani mattina quando mi sveglierò deciderò la formazione, la partita sarà lunga e i cambi saranno importanti. Dovrò decidere se giocare con Dybala o meno, domattina prenderò una decisione. Ho delle idee, ma potrei cambiare spesso. Pjanic è recuperato, Sturaro ha un problema ma gli altri sono tutti a disposizione. Sarà una bella giornata di sport, tra due squadre che stanno giocando bene. Il 20 maggio però ne vincerà una. La Juve sta facendo un campionato importante, il Napoli sta facendo altrettanto. E’ una partita che va giocata con serenità, affrontiamo una squadra che ha puntato tutto sul campionato e sa che domani sarà un match fondamentale. Bisogna essere preparati al finale di stagione, non alla partita di domani. Il match con il Napoli è una grande opportunità per vincere, dovremo affrontare altre partite difficili. E’ un finale di stagione bellissimo da giocare con tutta la serenità, perché siamo abituati a giocare queste partite. Avremo di fronte un Napoli che viene da stagioni esaltanti, sotto il profilo del gioco e del risultato”. 

Fonte: SkySport

Commenti